Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Verso il futuro

Diffondere, promuovere e valorizzare una cultura alternativa dell’energia è l’unica soluzione alle crisi energetica e al rischio dei cambiamenti climatici. Solo una politica energetica fondata sulle fonti rinnovabili e sull’efficienza dei consumi può garantire un futuro al nostro pianeta.

Solo le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica possono fornire gli strumenti per affrontare il cambiamento climatico in tempi brevi, senza i pericoli derivanti dall’energia nucleare. Le fonti rinnovabili sono già tecnicamente disponibili e l’energia così prodotta è pulita e sicura. Inoltre si possono mettere in produzione in tempi molto rapidi consentendoci di diminuire sensibilmente le emissioni di CO2 e aumentare l’indipendenza energetica.

Attraverso il Rapporto “Energy [R]evolution” presentato nel 2007, Greenpeace ha dimostrato come il crescente fabbisogno mondiale di energia può essere soddisfatto da fonti rinnovabili e misure di efficienza energetica, facendo a meno del nucleare già nel 2030. La combinazione di energie rinnovabili ed efficienza garantisce circa 150 di miliardi di kilowattora all’anno, praticamente il triplo dei piani attuali del Governo. Si tratta di una vera rivoluzione, ma alla portata di tutti, sostenibile ed economica . E, soprattutto, non compromette il futuro delle prossime generazioni a cui no n saranno lasciate scorie in eredità.

Per approfondire

Visita il sito Energy [R]evolution

Gli ultimi aggiornamenti

 

Farmacia nucleare

Pubblicazione | 13 novembre, 2009 a 1:00

Questo è il bugiardino del "Nuclease65". Il "Nuclease65" è una finta scatoletta di pillole allo iodio che contiene materiale informativo sui rischi del nucleare per la salute umana.

Mappe nucleari per l'Italia

Pubblicazione | 13 maggio, 2009 a 2:00

Dopo l'approvazione del DDL 1195 che dà sei mesi al governo per definire i criteri per la localizzazione dei siti nucleari, Greenpeace diffonde due "carte nucleari" ormai dimenticate: la carta del CNEN, che era la risultante di varie carte...

I costi economici del nucleare

Pubblicazione | 2 maggio, 2008 a 2:00

Questo rapporto, elaborato da un gruppo di ricercatori indipendenti, dimostra come a causa dei costi, dei lunghi periodi di costruzione, degli enormi contributi richiesti, delle preoccupazioni riguardo alla sicurezza e alle incertezze legate a...

Enel e nucleare: il caso Belene

Pubblicazione | 15 novembre, 2007 a 1:00

La centrale nucleare di Belene in Bulgaria è uno degli impianti più pericolosi d'Europa, poiché è situato in una zona ad elevato rischio sismico, dove già nel 1977 un forte terremoto, a soli 14 metri da Belene, provocò la morte di circa 120...

Enel e nucleare: il caso Mochovce

Pubblicazione | 15 novembre, 2007 a 1:00

L'Enel intende spendere circa 1,9 miliardi di euro per il completamento della centrale di "Mochovce 3&4", uno degli impianti più antiquati d'Europa in quanto privo del guscio di contenimento necessario a proteggere i reattori da accidenti esterni...

Saving the climate: Quit Nuclear Madness – Energy Revolution Now!

Pubblicazione | 11 novembre, 2007 a 1:00

Questo rapporto dimostra come il recupero del nucleare sia in realtà una distrazione rispetto alla vera soluzione del problema dei cambiamenti climatici.

Nucleare vicolo cieco

Pubblicazione | 9 novembre, 2007 a 1:00

A 20 anni dal referendum sul nucleare, questo rapporto fa il punto della situazione su una tecnologia che Greenpeace considera un vicolo cieco. I termini reali del dibattito nucleare sono questi: come far sopravvivere una tecnologia...

I problemi di sicurezza del completamento dei reattori 3 e 4 della centrale nucleare...

Pubblicazione | 15 maggio, 2007 a 2:00

Per valutare il possibile livello di sicurezza del completamento dei reattori n. 3 e 4 a Mochovce non è possibile prendere come confronto gli attuali reattori di pari potenza e classe, perché come riconosce la stessa autorità di sicurezza...

Britain's New Bomb Programme

Pubblicazione | 8 marzo, 2007 a 13:19

Un rapporto di Greenpeace che fa il punto della situazione sui rischi e sugli sprechi di Trident, il programma del Governo Inglese per la realizzazione di nuove bombe atomiche.

Rischi e pericoli del trasporto di combustibile irraggiato nel Regno Unito [ in inglese ]

Pubblicazione | 10 maggio, 2006 a 2:00

Questa analisi esamina i pericoli, i rischi e le conseguenze potenziali del trasporto del combustibile nucleare irraggiato nel Regno Unito.

11 - 20 di 23 risultati.

Categorie