Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Tonno a rischio

Il tonno è uno dei pesci più mangiati al mondo. Costituisce una parte fondamentale della dieta di milioni di persone. Ma è anche alla base del lussuoso mercato del sashimi. Le cinque specie di tonno più utilizzate a scopi commerciali sono: il tonnetto striato, il tonno pinna gialla, il tonno obeso, il tonno ala lunga e il tonno rosso. A livello globale le popolazioni di tonno sono a rischio.

Oltre due metri di lunghezza, 700 chili di peso, veloce e scattante come un cavallo, il tonno è uno dei re del mare. Come noi, è a sangue caldo e la capacità di regolare la temperatura del suo corpo gli permette di migrare attraverso gli oceani, nuotando migliaia di chilometri ogni anno e sopravvivendo in condizioni ambientali molto diverse.

Il tonno, però, non riuscirà a sopravvivere alla pesca industrializzata che sta minacciando gravemente il suo regno. A livello globale le popolazioni di tonno sono a rischio! Anni di cattiva gestione e pesca eccessiva hanno causato la crisi della maggior parte degli stock di tonno.

Il tonno rosso del Mediterraneo è ormai sull’orlo del collasso, si stima che il suo stock sia diminuito di circa l’80%. A peggiorare la situazione le catture “nascoste” della sempre più diffusa pesca pirata e l’utilizzo di metodi di pesca che causano la cattura di una moltitudine di specie ”accessorie” (o bycatch), tra cui esemplari giovani di tonno.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Raimbow Warrior a Capri

Immagine | 7 agosto, 2007 a 3:00

Raimbow Warrior a Capri. Davanti ai faraglioni di Capri Greenpeace chiede "PIU' RISERVE MARINE - PIU' TONNI IN MARE".

Raimbow Warrior a Capri

Immagine | 7 agosto, 2007 a 3:00

Raimbow Warrior a Capri. Davanti ai faraglioni di Capri Greenpeace chiede "PIU' RISERVE MARINE - PIU' TONNI IN MARE".

A Fontana di Trevi contro la pesca pirata

Immagine | 14 maggio, 2006 a 10:02

Una sirena è apparsa oggi a Roma, nella Fontana di Trevi, per dire basta alla pesca pirata che uccide il mare.

Caterina Nitto

Immagine | 30 gennaio, 2006 a 18:49

Caterina Nitto, skipper di professione e attivista di Greenpeace, in azione per fermare le navi baleniere giapponesi e difendere le balene.

Caterina Nitto

Immagine | 30 gennaio, 2006 a 18:47

Caterina Nitto, skipper di professione e attivista di Greenpeace, in azione per fermare le navi baleniere giapponesi e difendere le balene.

Caterina Nitto

Immagine | 30 gennaio, 2006 a 18:45

Caterina Nitto, skipper di professione e attivista di Greenpeace, in azione per fermare le navi baleniere giapponesi e difendere le balene.

Caterina Nitto

Immagine | 30 gennaio, 2006 a 18:43

Caterina Nitto, skipper di professione e attivista di Greenpeace, in azione per fermare le navi baleniere giapponesi e difendere le balene.

Caterina Nitto

Immagine | 30 gennaio, 2006 a 18:41

Caterina Nitto, skipper di professione e attivista di Greenpeace, in azione per fermare le navi baleniere giapponesi e difendere le balene.

Alcuni attivisti di Greenpeace mostrano la

Immagine | 19 gennaio, 2006 a 17:02

Alcuni attivisti di Greenpeace mostrano la carcassa di una balena morta davanti all'ambasciata giapponese a Berlino, per protestare contro la caccia alle balene permessa dalle autorità di Tokyo.

Alcuni attivisti di Greenpeace mostrano la

Immagine | 19 gennaio, 2006 a 17:00

Alcuni attivisti di Greenpeace mostrano la carcassa di una balena morta davanti all'ambasciata giapponese a Berlino, per protestare contro la caccia alle balene permessa dalle autorità di Tokyo.

31 - 40 di 48 risultati.

Categorie