Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

102 - 40 anni di arcobaleno

Multimedia | 13 marzo, 2012

Auguri Greenpeace, per i tuoi 40 anni nel mondo e 25 in Italia. Per festeggiare questo doppio anniversario dedichiamo le prime pagine di questo numero alla nostra storia e ai nostri progetti per il futuro. Dalla protezione dell’Antartide, alla vittoria sul nucleare abbiamo fatto molta strada. E vogliamo farne ancora molta. C’è un santuario in pericolo, è quello dei Cetacei. Il clima chiede una tregua al carbone e a centrali come quella dell’Enel di Porto Tolle. Le foreste indonesiane sono minacciate ma per fortuna Ken, lo storico fidanzato di Barbie, ha deciso di intervenire lasciando la bionda firmata Mattel. Chissà se sarà una storia a lieto fine. Dall’Artico, invece, arriva il messaggio del Direttore Esecutivo Kumi Naidoo in azione contro le perforazioni off-shore. Potete vederlo alla sezione Click & Co.

TORNA ALL'ARCHIVIO

 

Gli ultimi aggiornamenti

Mostra pollice vista  

In azione agli stabilimenti Volkswagen

Immagine | 9 novembre, 2015 a 17:20

Attivisti in azione allo stabilimento Volkswagen di Wolfsburg. Greenpeace chiede che i test sulle emissioni siano totalmente indipendenti, trasparenti e che riflettano le vere condizioni di guida delle automobili nella vita reale.

Protesta contro la base militare USA a Okinawa

Immagine | 8 novembre, 2015 a 17:32

L'equipaggio della Rainbow Warrior e lo staff di Greenpeace Giappone si è unito alla flottiglia organizzata dai comitati locali di Okinawa, per protestare contro l'espansione della base militare di Camp Schwab che, tra le altre cose, mette in...

La Rainbow Warrior arriva a Okinawa

Immagine | 2 novembre, 2015 a 18:10

La Rainbow Warrior arriva al porto di Okinawa, sulle vele un messaggio per salvare i dugonghi, mammiferi che vivono in queste acque, nell'Oceano Indiano e nel Mar Rosso.

No AirGun nei nostri mari, stop trivelle!

Video | 22 ottobre, 2015 a 17:42

I petrolieri hanno messo nel loro mirino alcune delle aree marine di maggior pregio del nostro Mediterraneo. Recenti decreti autorizzativi hanno spalancato agli airgun e alle trivelle le porte dell’Adriatico, dello Ionio e del Canale di Sicilia.

A Milano la mostra fotografica "Food for Life"

Galleria di immagini | 15 ottobre, 2015

46 - 50 di 1310 risultati.