Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Aziende moda e sport si impegnano per fermare sostanze tossiche

Comunicato stampa - 21 novembre, 2011
A seguito degli impegni presi negli scorsi mesi per eliminare i prodotti tossici dalle proprie filiere produttive, Adidas, H&M, Nike e Puma hanno pubblicato oggi la loro “Roadmap congiunta” [1] per arrivare a questo obiettivo entro il 2020. È un altro successo della campagna Detox di Greenpeace che comunque non si ferma: altri due marchi, C&A e la cinese Li-Ning, hanno preso gli stessi impegni [2].

«I leader della moda e dello sport gettano le basi per un futuro senza sostanze tossiche – ha commentato Martin Hojsik, Coordinatore della Campagna Detox per Greenpeace International - Adesso verificheremo che tutto questo si trasformi in abiti veri, per un vero cambiamento in grande scala del settore della moda».

La Roadmap congiunta dimostra che le multinazionali si impegnano per gli obiettivi di eliminazione di sostanze tossiche richiesti dalla Campagna Detox [3] indicando i dettagli sui sistemi per monitorare il rilascio di sostanze tossiche, le iniziative per la chimica verde e i progetti pilota per l’eliminazione di alcune sostanze specifiche. Greenpeace chiede comunque a tutti i marchi di rispondere con più urgenza al problema dell’inquinamento dell’acqua adottando scadenze concrete, in tempi brevi, per l’eliminazione delle sostanze più pericolose come alcuni coloranti tossici, i metalli pesanti, gli alchil-fenoli etossilati (APEO) e altri, tutti già vietati in molti Paesi.

Note:
[1] La Roadmap congiunta è disponibile presso i siti web delle compagnie:

Puma: http://about.puma.com/?page_id=10

Nike: http://nikeinc.com/news/adidas-group-ca-hm-li-ning-nike-and-puma-partner-to-reach-zero-discharge-by-2020

Adidas: http://www.adidas-group.com/en/sustainability/statements/2011/Joint_Roadmap_Zero_Discharge_Nov_2011.aspx

H&M: http://about.hm.com/gb/corporateresponsibility/environment/actionplantohelpleadourindustrytozerodischarge__Action_plan_zero_discharge.nhtml

C&A: http://www.c-and-a.com/uk/en/corporate/fileadmin/templates/master/img/fashion_updates/International_Press_Releases/111118_StatementJointRoadmap-EN.pdf

[2] Gli impegni di C&A e Li-Ning sono disponibili in questi siti:

C&A: http://www.c-and-a.com/uk/en/corporate/fileadmin/templates/master/img/fashion_updates/International_Press_Releases/C-and-A_Commitment_to_Zero_Discharge.pdf

Li-Ning : http://www.li-ning.com/info/info.html?swf=news.swf (solo accesso in Cina); oppure: http://www.greenpeace.org/international/Global/international/publications/toxics/Water%202011/LiNing-commitment-to-zero-discharge.pdf

[3] Puma si è impegnata sugli obiettivi‘Detox il 26/07/2011: http://www.greenpeace.org/international/en/press/releases/Puma-overtakes-competitors-Adidas-and-Nike-in-race-to-drop-toxic-pollution/

Nike c si è impegnata sugli obiettivi‘Detox il 18/08/2011: http://www.nikebiz.com/media/pr/2011/08/17_zero_discharge.html  

Adidas si è impegnata sugli obiettivi‘Detox il 30/08/2011:

http://www.adidas-group.com/en/sustainability/statements/2011/Commitment_to_Zero_Discharge_Aug_2011.aspx

H&M si è impegnata sugli obiettivi‘Detox il 19/09/2011: http://about.hm.com/gb/corporateresponsibility/greenpeace__Greenpeace.nhtml

Categorie