Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Fine blitz al rigassificatore, il ministro condanna le balene

Comunicato stampa - 16 marzo, 2010
Dopo aver aspettato per dodici ore una risposta dal Ministro Prestigiacomo, l'ultimo attivista di Greenpeace scende dalla gru della nave Far Samson, mostrando lo striscione "Ministro dove sei?". Da un gommone affiancato alla nave altri attivisti aprono un secondo striscione con il messaggio "Balene condannate".

"Siamo profondamente rammaricati dall'indifferenza del ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo - sostiene Giorgia Monti, responsabile campagna Mare di Greenpeace Italia - che ha dimostrato ancora una volta di non aver alcun interesse a proteggere in maniera concreta l'ecosistema marino. Ringraziamo il dott. Aldo Cosentino, uno dei Direttore del Ministero, per averci invitato a un incontro a cui sicuramente parteciperemo, ma ci chiediamo per quanto ancora il Ministro farà la "bella addormentata"?"

Lo scorso settembre rappresentanti di Greenpeace avevano già incontrato la Direzione del Ministero, chiedendo misure concrete per proteggere il Santuario. Purtroppo, a distanza di sei mesi, nulla è cambiato. Anzi le condizioni del Santuario sono peggiorate. Il Ministro non risponde a Greenpeace e a tutte le autorità sarde che da tempo chiedono la protezione dell'area, e in particolare delle Bocche di Bonifacio.

Di fronte all'incapacità del Ministro dell'Ambiente di tutelare il Santuario, non ci resta che considerare l'Italia responsabile dell'agonia di quest'area marina protetta. Il nostro governo dovrà rispondere di questo fallimento non solo davanti a Francia e Monaco, firmatari dell'Accordo per il Santuario, ma a tutti gli stati del Mediterraneo, che lo hanno riconosciuto come area a speciale protezione.

Link briefing "Balene finite":
http://www.greenpeace.org/italy/ufficiostampa/rapporti/santuario-balene
Link lettera Prestigiacomo:
http://www.greenpeace.org/raw/content/italy/ufficiostampa/file/lettera-prestigiacomo-santuario

Categorie