Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Commissione europea sconfitta

Rimangono i bandi agli Ogm

Comunicato stampa - 24 giugno, 2005
Il tentativo della Commissione di eliminare gli otto bandi nazionali a mais e colza Ogm, attualmente in vigore, è stato stroncato da una maggioranza qualificata di stati membri.

Commissione europea sconfitta, rimangono i bandi agli Ogm.

Non è stata raggiunta la maggioranza qualificata, ma solo quella semplice, contro l'importazione del mais MON863, nonostante le forti preoccupazioni scientifiche per la sua sicurezza. Ora la decisione dovrà essere presa dalla Commissione stessa.

"Il voto di oggi è un punto di svolta nel dibattito sugli Ogm. La maggioranza chiara contro tutte le otto proposte della Commissione mostra che è tempo per l'Esecutivo di ascoltare la voce dell'80% degli europei che si oppongono agli Ogm" ha detto Federica Ferrario, campagna Ogm di Greenpeace. Greenpeace chiede alla Commissione di rispettare la maggioranza degli Stati membri ritirando l'autorizzazione al MON863. "Bisogna modificare le attuali procedure autorizzative e le valutazioni di rischio, dal momento che l'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha fallito miseramente nel caso del MON863 e di altre colture Ogm".

Documenti di Greenpeace disponibili sui voti di oggi

Categorie
Tag