Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Steve Jobs annuncia una Apple più verde. Greenpeace: un buon passo avanti

Comunicato stampa - 3 maggio, 2007
Ieri sera Steve Jobs ha deciso di regalarci una Apple più verde, accettando una parte delle richieste che Greenpeace, insieme a tanti Mac fan, chiedevano da tempo. Jobs, inoltre, ha annunciato che questa prima dichiarazione di impegno verde non sarà l’ultima ma che altre seguiranno.

Steve Jobs annuncia una Apple più verde, accettando una parte delle richieste che Greenpeace, insieme a tanti Mac fan, chiedevano da tempo.

L'inedita scelta di trasparenza sulle scelte ambientali della Apple e la dichiarazione di voler eliminare alcune delle peggiori sostanze chimiche dai suoi prodotti è un vero e concreto passo in avanti. Ora Greenpeace aspetta il momento in cui Apple dichiarerà di mettere sul mercato il primo prodotto privo di sostanze tossiche e di adottare una politica mondiale di recupero e riciclaggio, cosa che al momento avviene solo negli Usa. 

Il nuovo impegno verde di Jobs dimostra che, entrando in azione insieme, i risultati si ottengono. Inoltre, il sito della campagna Green My Apple di Greenpeace (http://www.greenpeace.org/apple)  ha vinto l'Oscar del Web, il Webby Award , per la categoria "attivismo".

La richiesta di Greenpeace e dei fan della Apple non è solo quella di un cambiamento superficiale ma di una scelta seria, che modificherà in profondità le attività dell'azienda. Una scelta che porterà a prodotti privi di sostanze chimiche pericolose , che verranno recuperati e riciclati in modo responsabile alla fine del loro ciclo di vita.

"Continueremo a fare pressione perché questo avvenga quanto prima." - dichiara Giuseppe Onufrio, direttore campagne Greenpeace Italia - "Fino a quando non raggiungeremo questo obiettivo, il nostro lavoro non sarà finito. Speriamo di poter lavorare presto a fianco di una Apple più verde per rendere più eco-compatibile l'intera industria elettronica" - conclude Onufrio.

Categorie