Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Parte la transatlantica per solitari, l’Italia con i colori di Greenpeace

Comunicato stampa - 14 settembre, 2007
Mancano due giorni alla partenza della celebre transatlantica per solitari su imbarcazioni di 6 metri e mezzo, la Transat 650 giunge al suo trentesimo anniversario, tra le 90 barche pronte all’impresa spiccano i colori di Greenpeace.

Sono tre gli italiani partecipanti, tra loro Maurizio Vettorato che con la sua ITA 623 SPAZIOLIBERO porta i colori di Greenpeace.

"Da sempre vivo fortemente il rapporto con la natura - spiega Vettorato- e credo che sia necessario tutelare l'ambiente e gli animali. Mi piace la gente che combatte e crede in quello che fa. Ad esempio è importante che ci siano aree marine protette, non si può sfruttare tutto".

Transat 650, creata nel 1977 da Bob Salmon in Inghilterra sotto il nome di Mini Transat, si corre regolarmente ogni 2 anni ed è giunta alla 16esima edizione.

Da sempre la regata è un vero vivaio di talenti e innovazioni tecnologiche. I "mini" sono oggi dei laboratori galleggianti dello yacht design; è in questa classe di barche che vengono abitualmente testate le novità poi trasferite con successo nei 50 e 60 piedi oceanici.

Le imbarcazioni sono monoscafi divisi tra prototipi e barche di serie.

Per essere ammessi alla regata la coppia skipper/barca deve aver navigato per almeno 2.000 miglia, 1.000 in regata e 1.000 in allenamento.

Tutte le imbarcazioni devono rispettare le prescrizioni relative alle caratteristiche e dotazioni di bordo; non sono ammessi aiuti esterni, nemmeno per avere informazioni meteo.

"Quella che sta per partire è una delle gare più difficili del mondo - racconta Vettorato- per contrastare le grandi regate con i barconi, si parte con un budget ridotto, le barche sono super sicure ma non hai grandi aiuti, né spazi interni, è dura".

In questa edizione la Transat 650 partirà da Fort Boyard (La Rochelle - Dipartimento Charente-Maritime) e arriverà a Salvador de Bahia, Brasile, per un totale di 4.200 miglia.

La navigazione è divisa in due tappe: la prima di 1.100 miglia fino allo scalo di Funchal (Madera), da dove la flotta dei mini ripartirà il 6 ottobre per la corsa di 3.100 miglia fino a Salvador de Bahia, dove l'arrivo è previsto per circa il 25 ottobre.

Domenica 16 settembre alle 6,30 del mattino la flotta comincerà a lasciare il porto della città francese per trovarsi sulla linea di partenza a Fort Boyard alle 11,00, ora in cui sarà data la partenza della 16esima edizione della Mini Transat.

Categorie