Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Il bottino dei pirati: come l'Iccat sta perdendo la lotta contro la pesca pirata

Pubblicazione - 9 novembre, 2007
Il rapporto di Greenpeace International "Il bottino dei pirati: come l'Iccat sta perdendo la lotta contro la pesca pirata" documenta il fallimento della gestione dell'Iccat, denunciando diversi atti di pirateria di pesca: dalla pesca eccessiva al passaggio dei pescherecci a bandiere ombra, dalla presenza di imbarcazioni che non sono iscritte nei registri Iccat ai troppi errori nelle statistiche delle catture.

Download document

Executive summary:

Negli ultimi decenni i grandi predatori - squali, marlin, pesce spada, tonni - hanno subito in media un declino degli stock del 90 per cento. Per salvare queste specie, c'è bisogno di organismi internazionali che funzionino. E l'Iccat al momento è purtroppo inefficace. È necessaria un'azione decisa contro la pesca pirata e non si può rinviare il processo di riduzione della capacità di pesca.

In questo rapporto, Greenpeace presenta alla Commissione una serie di richieste per rendere l'Iccat uno strumento di gestione efficace e affidabile.

Num. pages: 8