Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Principi di Greenpeace per una pesca ecologicamente responsabile [ Documento preliminare ]

Pubblicazione - 4 febbraio, 1996
L'umanità dipende per la sua sopravvivenza dal corretto funzionamento degli ecosistemi del pianeta. I nostri mari sono in pericolo: attività di pesca troppo intensive minacciano la biodiversità. Questo documento, seppure in una versione preliminare, propone un elenco di 49 principi che secondo Greenpeace occorre rispettare per arrivare ad una pesca sostenibile e responsabile.

Download document

Executive summary: La salute degli ecosistemi marini è in pericolo: la biodiversità marina è drammaticamente alterata dallo sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche. Molte popolazioni ittiche di interesse commerciale e molte specie marine associate sono in declino. Ed è a rischio anche la vita di milioni di persone che dipendono dal mare come fonte sostentamento.

Le società industrializzate debbono ridefinire il loro rapporto con il Mare. Occorre mettere in discussione i nostri modelli di consumo attuali e promuovere la transizione verso una pesca responsabile a basso impatto ambientale.

Greenpeace sostiene la pesca responsabile.

Greenpeace ritiene che se i principi elencati in questo documento venissero applicati ci sarebbe un enorme beneficio sia per l'ambiente che per i pescatori.

Ma serve una presa di posizione da parte della politica; servono riforme istituzionali, sociali ed economiche. I Governi hanno il dovere di agire con determinazione, promovendo ed attuando programmi che garantiscano un controllo ed una gestione efficace delle flotte pescherecce. L'intero comparto produttivo - imprese di pesca, industrie della lavorazione e commercianti - debbono dimostrare all'opinione pubblica il proprio senso di responsabilità ed impegnarsi per la tutela della biodiversità marina.

Num. pages: 8

Categorie
Tag