Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Greenpeace analizza la scia della Costa Concordia

Video | 24 luglio, 2014 a 9:40

Un team di Greenpeace è appena rientrato dall’osservazione da elicottero del relitto della Costa Concordia, in trasferimento dall’Isola del Giglio a Genova. Lo scopo di questa missione è di analizzare – grazie a una speciale termocamera – la scia...

Diario di bordo dalla Maria Teresa. Giorno 1

News | 23 luglio, 2014 a 17:09

Questa mattina all’alba la nostra imbarcazione “Maria Teresa” è arrivata al Giglio.

Dharnai, il villaggio al buio per 30 anni, si illumina grazie all'energia solare!

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energia e clima | 22 luglio, 2014

Questa storia è una di quelle occasioni che non capitano spesso, in cui possiamo raccontare un cambiamento positivo che fa la differenza nella vita delle persone. È la storia di un villaggio che ha finalmente abbandonato il buio,...

Renzi, il Texas d'Italia non conviene a nessuno!

Blog di Luca Iacoboni | 15 luglio, 2014 1 commento

La Basilicata e la Sicilia sono meglio del Texas , il Mar Mediterraneo è pieno di oro nero che aspetta solo di essere estratto per renderci tutti ricchi, le persone che in tutta Italia si oppongono allo sfruttamento del proprio...

Ecco cosa succede a fare patti con i petrolieri!

Blog di Giorgia Monti | 12 luglio, 2014 1 commento

ENI vuole distruggere il mare di Sicilia e migliaia di posti di lavoro. E Crocetta si mangia le mani.   Che dei petrolieri non ci si potesse fidare noi lo sapevamo da tempo. Non è un mistero che le grandi aziende petrolifere di tutto...

Ministro Martina, che fine ha fatto il decreto contro il legno illegale?

Blog di Esperanza Mora - Campaigner Foreste | 10 luglio, 2014 1 commento

Dopo l'approvazione in Consiglio dei Ministri, il decreto legislativo che l'Italia deve emanare per implementare la normativa europea contro le importazioni di legno illegale rimane bloccato. A 16 mesi dall'entrata in vigore, il...

A Reggio Calabria, dove una vignetta contro il carbone costa 4 milioni di euro

News | 8 luglio, 2014 a 16:01

La nostra solidarietà agli attivisti No Carbone denunciati dalla società che deve realizzare la centrale di Saline Joniche.

No trivelle nel Canale di Sicilia

Video | 4 luglio, 2014 a 14:37

Questa mattina subito dopo l'alba una decina di attivisti di Greenpeace ha inscenato una simulazione di disastro petrolifero sulla spiaggia di Mondello, per denunciare il pericolo che corre il mare siciliano a causa della firma - avvenuta lo...

Trivelle in Sicilia, da Crocetta solo un mare di bugie!

News | 4 luglio, 2014 a 9:41

La spiaggia di Mondello è un posto da sogno, ma che incubo potrebbe essere se in quel mare stupendo si verificasse uno sversamento di petrolio?

LEGO, rompi con Shell!

News | 1 luglio, 2014 a 13:30

Perché parliamo dei mattoncini più amati del mondo e cosa c’entrano con i terribili piani di trivellazione nell’Artico?

1 - 10 di 2109 risultati.