Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

10 motivi per cui le renne sono gli animali più cool dell'Artico!

Blog di Greenpeace | 23 dicembre, 2014

Qualcosa da scoprire sugli animali "più famosi" del Natale...   1 - Le loro corna sono impronte digitali...di velluto! Le corna di renna (i cd “palchi”) sono dei tessuti ossei che crescono ogni anno. I palchi crescono...

Cincinnati, liberi gli attivisti che scalarono il palazzo di P&G

Blog di Alessandro Giannì, direttore delle campagne | 19 dicembre, 2014

Otto attivisti di Greenpeace sono stati assolti dal Tribunale di Cincinnati dalle pesanti accuse di violazione di domicilio con effrazione e condotta criminale. Gli attivisti rischiavano fino a 9 anni e mezzo di carcere. Il tribunale...

Assolti i “Cofrentes 17”, accusati per una protesta pacifica contro il nucleare

News | 17 dicembre, 2014 a 11:51

La Corte penale di Valencia ha assolto tutti i 16 attivisti coinvolti e il fotoreporter indipendente che aveva documentato l’azione dalle accuse di disordine pubblico e lesioni.

La pesca eccessiva svuota i mari, fermiamola!

News | 15 dicembre, 2014 a 15:45

Oggi si riunisce a Bruxelles il Consiglio dei ministri della pesca Ue: vogliamo ricordare che è nostro dovere proteggere il mare e garantire il recupero degli stock ittici.

Linee di Nazca: alcune doverose precisazioni

News | 12 dicembre, 2014 a 15:21 2 commenti

Siamo consapevoli delle preoccupazioni che desta la vicenda di Nazca, che colpisce noi per primi, e riteniamo doveroso spiegare meglio alcuni aspetti di quanto sta accadendo.

Sedici associazioni ambientaliste chiedono una strategia innovativa del Governo

News | 11 dicembre, 2014 a 17:24

Serve un programma collegiale e unitario del governo che individui azioni innovative per garantire il benessere degli italiani e lo sviluppo del Paese dando valore alla ricchezza del suo capitale naturale e superando il deficit ecologico che...

Il nostro messaggio dalle Linee di Nazca: salviamo il clima!

News | 9 dicembre, 2014 a 13:27 18 commenti

“È ora di cambiare, il futuro è rinnovabile”: è la scritta a lettere giganti composta dagli attivisti presso le Linee di Nazca, uno dei siti più famosi del Perù, mentre a Lima è in corso il summit sul clima delle Nazioni Unite.

La strategia delle trivelle

Blog di Alessandro Gianni - Direttore campagne | 5 dicembre, 2014

L'ultimo disastro petrolifero di cui abbiamo notizia (di troppi non sappiamo nulla) si sta consumando in queste ore in Israele dove, per una falla all' oleodotto della Eilat Ashkelon Pipeline Company (EAPC) , è stata contaminata la...

Cofrentes17: la libertà di protesta a rischio in Spagna

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore Greenpeace Italia | 4 dicembre, 2014

La libertà di espressione e di protesta è a rischio in vari Paesi del mondo e, tra questi, la Spagna. La reazione spropositata della Marina Militare spagnola durante l’azione di protesta al largo delle Canarie dello scorso...

Trent’anni fa il disastro di Bhopal

News | 2 dicembre, 2014 a 11:45

A mezzanotte e cinque del 3 dicembre 1984, quaranta tonnellate di una miscela di gas letali fuoriuscirono dall'impianto di produzione di pesticidi della Union Carbide a Bhopal, in India.

1 - 10 di 2193 risultati.