Energia eolica

Pagina - 14 gennaio, 2011
L’energia eolica, la fonte energetica in più rapida crescita al mondo, è una tecnologia apparentemente semplice. Dietro le alte, snelle torri e le pale che girano regolarmente si trova un complesso gioco di materiali leggeri, design aerodinamico ed elettronica computerizzata. L’energia è trasferita dal rotore tramite una scatola del cambio, che opera a volte a velocità variabile, a un generatore (anche se alcune turbine evitano la scatola del cambio e utilizzano una trasmissione diretta).

Vantaggi dell’energia eolica

- riduzione emissioni: la riduzione dei livelli di emissioni di gas serra è il più importante vantaggio proveniente dalla generazione di energia eolica; essa è anche priva di tutti gli altri elementi inquinanti associati con centrali a combustibile fossile e nucleare;

- equilibrio energetico: le emissioni di CO2 legate alla produzione, installazione e manutenzione durante i venti anni del ciclo medio di durata di una turbina eolica sono compensati dopo i primi tre-sei mesi di attività; il che significa più di diciannove anni di produzione energetica priva di costi ambientali;

- rapida installazione: la costruzione di una fattoria del vento può essere completata nell’arco di poche settimane, con grandi gru che installano sopra fondamenta di cemento armato le torri delle turbine, le navicelle (alloggiamento) e le pale;

- creazione di lavoro: per lo stesso investimento, l’energia eolica genera cinque volte più posti di lavoro e due-tre volte più energia rispetto a un reattore nucleare;

- affidabile e rinnovabile: il vento usato per azionare le turbine sarà sempre gratuito, e non influenzato dalle fluttuazioni del prezzo dei combustibili fossili; poi, non deve essere estratto o trasportato alla stazione generatrice; inoltre, la variabilità del vento ha prodotto molti meno problemi per la gestione della rete elettrica di quanto avevano previsto gli scettici.

- disponibilità operativa: in grandi progetti, usando turbine collaudate di medie dimensioni, si raggiunge regolarmente una disponibilità operativa del 98 per cento; il che significa che le turbine restano ferme solo il 2 per cento del tempo per le riparazioni: una performance di gran lunga superiore a quella di una centrale elettrica convenzionale

L’energia eolica oggi

Due decenni di progresso tecnologico hanno portato a turbine eoliche all’avanguardia, modulari e di rapida installazione. Una turbina moderna è cento volte più potente del suo equivalente di vent’anni fa, e le fattorie del vento forniscono energia equivalente a quella delle centrali convenzionali. Grazie alla crescita del mercato, inoltre, negli ultimi quindici anni il costo di produzione dell’energia eolica ha subito un calo fino al 50 per cento. Ad oggi sono cinquanta i Paesi che usano energia eolica, Germania, Spagna e Danimarca in testa.

L’energia eolica entro il 2020

Con la crescita della capacità delle installazioni eoliche, è realistico ipotizzare che il vento fornirà il 12 per cento dell’energia mondiale entro il 2020, a costi molto più bassi di quelli attuali. In questo modo si avrebbero due milioni di posti di lavoro, e si risparmierebbero più di 10.700 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

L’energia eolica oltre il 2020

Le risorse eoliche mondiali sono molto vaste e ben distribuite in quasi tutti i paesi e le regioni. Usando l’attuale tecnologia, si stima che l’energia eolica potrebbe fornire 53.000 Twh (terawattora) all’anno. Si tratta di più del doppio di quella che, secondo le proiezioni, sarà la richiesta mondiale di energia per il 2020, lasciando un ampio spazio per la crescita dell’industria anche tra decenni. Gli Stati Uniti da soli hanno un potenziale eolico sufficiente per soddisfare tre volte il proprio fabbisogno energetico.

Leggi quali sono i nostri criteri per la sostenibilità dell'eolico.

Categorie