Deforestazione Zero!

Deforestazione Zero significa fermare la distruzione delle ultime grandi foreste primarie del pianeta per salvare il clima, le persone e la biodiversità.

La deforestazione è una delle maggiori cause del rilascio di gas serra nell'atmosfera. Le foreste del pianeta preservano nel suolo un'enorme quantità di carbonio, stimabile intorno ai 500 miliardi di tonnellate, di cui gran parte si trova nelle foreste pluviali tropicali. Questa immensa quantità di carbonio supera l'intera massa dei carburanti bruciati in tutto il mondo negli ultimi cento anni.
L'Indonesia e il Brasile occupano rispettivamente il terzo e il quarto posto nella triste classifica dei paesi emettitori di CO2: insieme contribuiscono al 40% delle emissioni globali determinate dalla deforestazione.
La deforestazione deve essere fermata in tutti i Paesi in Via di Sviluppo al più tardi entro il 2020. L’obiettivo “Deforestazione ZERO” deve essere raggiunto già entro il 2015 in Amazzonia, Congo e Indonesia.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Ministro Martina, che fine ha fatto il decreto contro il legno illegale?

Blog di Esperanza Mora - Campaigner Foreste | 2014-07-10

Dopo l'approvazione in Consiglio dei Ministri, il decreto legislativo che l'Italia deve emanare per implementare la normativa europea contro le importazioni di legno illegale rimane bloccato. A 16 mesi dall'entrata in vigore, il...

Allarme Amazzonia

Video | 2014-05-22 a 13:34

L'attrice francese Marion Cotillard, vincitrice di un Premio Oscar e candidata ora alla Palma d'Oro al festival di Cannes, spiega in un corto d'animazione diffuso oggi da Greenpeace come il taglio illegale stia distruggendo la foresta amazzonica...

In azione per proteggere l'Amazzonia

Immagine | 2014-05-15 a 19:31

Attivisti in azione vicino la città di Belem, capitale dello stato del Parà, presso la segheria Pampa, coinvolta nel commercio di legno illegale dell'Amazzonia destinato al mercato degli Stati Uniti.

Il legno illegale che distrugge l'Amazzonia

Video | 2014-05-15 a 16:11

Greenpeace pubblica oggi i risultati di due anni di indagini sull’industria del legname nell’Amazzonia brasiliana, dimostrando come il legno che proviene dal taglio illegale che distrugge la foresta viene venduto in Europa, Israele e Stati Uniti.

L’impegno di Johnson&Johnson: niente più lacrime anche per le foreste indonesiane

Blog di Chiara Campione | 2014-05-07 1 commento

Avete presente quello shampoo con cui milioni di madri lavano i capelli dei propri figli perché fa tanta schiuma e promette mai più lacrime ? Ecco, mentre i nostri bambini sono felici in mezzo alla schiuma e senza bruciore agli...

Colgate si impegna contro la deforestazione, ora tocca a P&G

News | 2014-03-26 a 18:10

Grazie alla nostra pressione degli ultimi mesi, il gruppo Colgate-Palmolive ha annunciato una nuova politica di acquisti, per ripulire dalla deforestazione la propria filiera dell'olio di palma entro il 2020 e garantirne la piena tracciabilità.

Lo sporco segreto di Procter&Gamble

News | 2014-02-26 a 13:16 1 commento

L’ultima indagine di Greenpeace International rivela come la multinazionale Procter & Gamble (P&G) acquisti olio di palma da fornitori collegati a fenomeni di deforestazione come la conversione di foreste torbiere e gli incendi forestali in...

Wilmar dice no alla deforestazione

News | 2013-12-09 a 15:57

Dopo anni di pressione da parte di Greenpeace e altre Ong, il più grande trasformatore e rivenditore di olio di palma al mondo, Wilmar International, si è impegnato a porre fine alla deforestazione in tutta la propria filiera di questa materia...

Licenza di uccidere

Pubblicazione | 2013-11-14 a 12:16

Come la produzione di olio di palma sta portando le tigri di Sumatra verso l’estinzione

1 - 10 di 286 risultati.

Categorie