Greenpeace a Napoli: "Differenziamoci"

Per una settimana Greenpeace ha fornito a un gruppo di cittadini di Napoli, quanto occorre per la raccolta differenziata domiciliare. Tutto è stato organizzato in pochi giorni per dimostrare che questa soluzione, oltre a essere concreta e sana, è economica e veloce. Testimonial del progetto Lello Arena.

Dettagli video



Rifiuti

Da anni ormai i rifiuti sono al centro di tematiche politico-ambientali a livello nazionale e internazionale. Non a caso i diversi programmi europei d'azione per l'ambiente hanno posto al centro dell'attenzione proprio il tema rifiuti.

I nostri scarti, infatti, se mal gestiti possono arrecare danno all’ambiente e all’uomo. Nel corso degli anni, l'Europa ha promosso e integrato una serie di normative di settore proprio per arrivare a una maggiore tutela.

Sul tema rifiuti la politica ambientale deve concentrarsi ancora per molto tempo. In Italia, questo settore stenta a trovare una soluzione definitiva per una scarsa volontà politica o per scelte interessate a perseguire strade relativamente più brevi e imprenditoriali (come quella dell'incenerimento ad esempio).

La loro continua produzione è il primo problema che dovrebbe essere affrontato concretamente in fase di programmazione. Dagli anni '90 ai primi anni del nuovo secolo, la produzione dei rifiuti è continuata a crescere parallelamente all'aumento della ricchezza e degli standard di vita sempre più elevati dei Paesi occidentali. Il 2008, secondo il Rapporto Rifiuti ISPRA pubblicato nel 2010, è stato il primo anno di arresto dell'aumento della produzione di rifiuti in Italia dal 1996. Arresto dovuto a diversi fattori, fra cui sicuramente la crisi economica che ha fatto registrare una riduzione dell’1% della spesa delle famiglie nel 2008.

Ma oggi, c'è una nuova minaccia che incombe sul mondo dei rifiuti. È il boom del consumo dei prodotti e gadget tecnologici. Il loro continuo ricambio sta, infatti, generando montagne di rifiuti elettronici ad alto contenuto tossico e difficili da riciclare.

Gli ultimi aggiornamenti

 

In azione a Milano alla sfilata di Dolce&Gabbana

Video | 24 febbraio, 2014 a 10:52

Di nuovo in azione a Milano per chiedere a Dolce&Gabbana di non utilizzare più sostanze pericolose per produrre vestiti per bambini .

The King is Naked

Video | 19 febbraio, 2014 a 16:30

In azione a Milano con un messaggio Detox per Versace.

Come sta il mare del Giglio?

Video | 9 marzo, 2012 a 12:48

Fra il 15 e il 18 febbraio, Greenpeace ha verificato lo stato dei fondali dell'isola e prelevato alcuni campioni di acqua marina superficiale dalla costa, con due obiettivi: fotografare lo stato attuale dei fondali così da confrontare...

Nuova videoinchiesta su rifiuti elettronici

Video | 20 dicembre, 2010 a 17:34

Greenpeace pubblica la nuova video inchiesta sull'adozione del decreto sui rifiuti elettronici entrato in vigore lo scorso giungo (D.M. n.65 del 2010). A sei mesi di distanza, il 51 per cento dei rivenditori hi-tech intervistati non adempie...

Nuova inchiesta sui rifiuti elettronici

Video | 19 luglio, 2010 a 16:14

Greenpeace pubblica una nuova video-inchiesta sulla raccolta dei rifiuti elettronici in Italia. A distanza di un mese dalla partenza del decreto "uno contro uno" (D.M. 65/2010), i rivenditori ancora non adempiono all'obbligo di ritiro a titolo...

Discarica hi-tech al ministero dell'Ambiente

Video | 17 aprile, 2009 a 16:37

Sulla questione della raccolta di rifiuti elettronici la ministra Prestigiacomo fa la bella addormentata. Così abbiamo portato davanti al suo ufficio computer distrutti, vecchie stampanti e monitor. Un esempio dei tanti centri di raccolta...

Greenpeace chiede una Apple verde

Video | 31 marzo, 2007 a 17:34

In occasione dell'inaugurazione del primo Apple Store di tutta l'Europa Continentale, a Roma, Greenpeace ha messo in scena una parodia dell'episodio biblico di Adamo ed Eva per chiedere a Steve Jobs - il guru dell'azienda di Cupertino - una Apple...

1 - 7 di 7 risultati.

Categorie