Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Disegni nel riso per dare un calcio agli ogm

Dopo la Tailandia, Greenpeace porta la rice art anche in Italia. Un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per tracciare la sagoma dello stivale italiano che calcia via gli OGM. Lobiettivo è proteggere il riso e lagricoltura italiana dalla minaccia dellingegneria genetica nel settore agro-alimentare.

Dettagli video



OGM? No grazie!

Oggi gli OGM non mostrano alcun beneficio per i consumatori e gli agricoltori, ma solo per l'industria biotech. Queste multinazionali brevettano e vendono semi transgenici e sostanze chimiche collegate, in cambio di problemi e quesiti irrisolti per l'ambiente e la sicurezza alimentare.

Non è raro che gli OGM vengano presentati come il rimedio per la fame nel mondo o come un passo verso un'agricoltura rispettosa dell'ambiente. In realtà, gli organismi geneticamente modificati non sono altro che una sfaccettatura di un settore agricolo di stampo industriale, in cui l'uso di erbicidi e pesticidi è molto diffuso. Inoltre, il rilascio di OGM nell'ambiente comporta notevoli rischi, come la perdita di biodiversità, e molti altri addirittura imprevedibili.

Greenpeace si batte da anni contro il rilascio in ambiente degli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), perchè sono portatori di troppi rischi per permetterne la diffusione. Sono un pericolo per l'ambiente, comportano rischi per la salute e minacciano gli equilibri economici e sociali. Sollevano, inoltre, questioni etiche che non sono state sufficientemente discusse.

Greenpeace si oppone alla coltivazione di OGM in campo aperto. Perché è una fonte di inquinamento genetico. Perché minaccia la biodiversità. Perché inevitabilmente contamina le coltivazioni tradizionali e biologiche.

Greenpeace non si oppone invece alla ricerca in un ambiente confinato (laboratorio), in particolare  in campo medico. Noi non siamo contro la ricerca o il progresso. Noi sosteniamo una scienza che sia a vantaggio di tutti e che rispetti l'ambiente.

Oggi, non è così. Gli OGM arricchiscono soltanto grandi aziende come Monsanto e Bayer. Gli organismi geneticamente modificati non hanno un rendimento superiore a quello delle colture tradizionali. Non sono più sicuri e non resistono alla siccità. Impoveriscono ulteriormente i piccoli agricoltori, standardizzando le pratiche agricole e minacciando la biodiversità.

Oggi rischiamo di ritrovarci gli OGM in tavola perché ci è stato negato il diritto di conoscere quale siano gli ingredienti geneticamente modificati presenti nella catena alimentare. Ai consumatori viene negato il diritto di poter scegliere. Gli OGM permettono a una piccolissima minoranza di decidere sul resto dell'umanità.

Gli ultimi aggiornamenti

 

OGM in Friuli Venezia Giulia, assolti gli attivisti!

News | 18 giugno, 2015 a 18:34

Sentenza di assoluzione per 23 attivisti che nel 2010 erano intervenuti per impedire la contaminazione causata da coltivazioni illegali di mais OGM

In azione a Milano!

News | 4 giugno, 2015 a 10:30

L'Agricoltura sostenibile è il vero futuro del cibo!

Dietrofront Juncker, la Commissione europea si rimangia le promesse sugli OGM

Blog di Federica Ferrario, Resp. Agricoltura Sostenibile | 22 aprile, 2015 1 commento

Una vera mossa alla Ponzio Pilato quella odierna della Commissione europea sugli OGM . Tra le dieci priorità del suo mandato da presidente della Commissione europea UE,  Jean-Claude Juncker ha fissato quella di rendere “ più...

#18ADoA, in piazza contro il TTIP!

News | 18 aprile, 2015 a 10:31

Mobilitazione globale Stop TTIP in oltre 300 città in Italia e in tutto il mondo per ricordare che le persone e il Pianeta vengono prima dei profitti!

Niente mais OGM in Italia!

News | 26 gennaio, 2015 a 15:00

Good news: confermato il divieto di coltivazione del mais OGM MON810 sul territorio italiano. Un ottimo segnale in vista di Expo 2015!

Approvata la nuova norma sugli OGM

News | 13 gennaio, 2015 a 16:05 1 commento

Approvata oggi dal Parlamento UE la modifica alla direttiva sugli OGM che consentirà ai Paesi membri di vietare la coltivazione degli organismi geneticamente modificati sul proprio territorio.

La selezione “intelligente”: quando la scienza e il sapere degli agricoltori si...

Blog di Janet Cotter – Science Unit di Greenpeace Internat | 27 novembre, 2014 1 commento

Il miglioramento genetico delle piante è un elemento chiave per produrre cibo di varietà e qualità migliori. La selezione convenzionale è una pratica utilizzata dall’uomo da centinaia di anni ed è una tecnica che spesso ha richiesto...

Passo in avanti del Parlamento Ue per vietare la coltivazione di Ogm!

News | 11 novembre, 2014 a 13:05 1 commento

Questa mattina il Parlamento Europeo ha votato per dare agli Stati membri solide basi legali per vietare nei propri territori la coltivazione di Ogm.

Vietare gli OGM a livello nazionale: accordo o trappola?

News | 12 giugno, 2014 a 16:17

I ministri dell’ambiente dell'UE hanno votato oggi l’accordo politico che darà ai Paesi membri il diritto di vietare gli OGM sui territori nazionali… ma più che un accordo, rischia di tramutarsi in un vero tranello!

L’Italia resta libera da OGM!

News | 24 aprile, 2014 a 18:23

Il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso presentato da un agricoltore friulano contro il decreto interministeriale che vieta la semina del mais OGM della Monsanto (il MON810).

1 - 10 di 64 risultati.

Categorie
Tag