Le persone in Greenpeace hanno diritto a convivere in un ambiente sicuro, sereno e favorevole allo sviluppo delle relazioni interpersonali e hanno inoltre il diritto di segnalare eventuali sospette violazioni del Codice di Condotta, senza temere ritorsioni negative nei propri confronti.

Per questo motivo, ci impegniamo a fornire assistenza tempestiva, adeguata e imparziale sia a coloro che intendono segnalare una sospetta violazione del Codice di Condotta, sia a coloro che vengono interessati dalla segnalazione.

La posizione di Greenpeace rispetto ad atti di molestia sessuale, molestia fisica o morale o di discriminazione (a titolo di esempio ma non esaustivo: di etnia, di abilità, di genere o identità sessuale, di orientamento sessuale, politico, religioso) è di Tolleranza Zero.