Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

CETA: standard europei di sicurezza sotto attacco

Pubblicazione - 21 settembre, 2017
Parte oggi la fase di applicazione provvisoria del CETA, accordo commerciale tra Unione europea e Canada. Per ricordare quali rischi questo trattato arrecherà agli standard europei in fatto di ambiente, benessere degli animali e sicurezza del cibo, Greenpeace e l’Institute for Agriculture and Trade Policy (IATP) pubblicano tre nuovi briefing che evidenziano le principali preoccupazioni per il settore alimentare e l'agricoltura.

Il CETA darà alle aziende del Nord America diversi strumenti per indebolire gli standard europei su ormoni della crescita, OGM, “lavaggio” della carne con sostanze chimiche, clonazione animale. A rischio anche le nostre regole sull’indicazione del Paese d’origine in etichetta (Country of Origin Labelling - COOL).

Leggi il riassunto in italiano "CETA: standard europei di sicurezza sotto attacco"

Leggi il briefing "Regulatory cooperation and food safety"

Leggi il briefing "How CETA can endanger country of origin labelling (COOL)"

Leggi il briefing "CETA and the European opposition to cloning"

 

Categorie