Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Come i PFC entrano nel nostro corpo

Pubblicazione - 14 novembre, 2016
La produzione di composti chimici pericolosi come i PFC (composti poli- e per-fluorurati) ha generato un inquinamento diffuso nelle acque superficiali (fiumi e laghi), potabili e di falda ma anche nell’aria e nella polvere domestica. Le aree vicine agli impianti chimici di produzione di PFC costituiscono alcune delle zone con i più alti livelli di contaminazione nel mondo da PFC.

Prove evidenti dell’inquinamento, recente o passato, generato dalle aziende chimiche che producono PFC, inclusi quelli utilizzati nella produzione del PTFE (conosciuto come Teflon), esistono per almeno quattro aree del pianeta: la valle del Mid-Ohio negli Stati Uniti, la zona di Dordrecht in Olanda, la provincia di Shandong in Cina e la regione Veneto, in Italia.

Leggi il report (in inglese) “PFC pollution hotspots: how these chemicals are entering our bodies

Leggi il briefing (in italiano) “Come i PFC entrano nel nostro corpo

Categorie