Want to do more?
#Clima #Energia #Petrolio&Gas Chiedi a Eni di cambiare

È ora di smetterla con gli idrocarburi e di puntare davvero su un futuro green: Eni, le bugie hanno le zampe corte.

Partecipa ×
Volontari in azione a Roma

Questa mattina volontari e volontarie hanno distribuito in diverse città italiane – nel rispetto delle normative anti Covid-19 – la riproduzione di una bolletta Eni con informazioni sull’impatto delle attività dell’azienda sul clima del Pianeta.

Anche se Eni – che è il più grande emettitore italiano di CO2– si autoproclama verde, la verità è che continua a puntare con decisione sul gas fossile. Lungi dall’essere “amico del clima”, il gas è uno dei responsabili dell’emergenza climatica in corso.

Nelle sue martellanti comunicazioni, che si tratti di pubblicità o di dichiarazioni alla stampa, Eni cerca di promuovere i propri piani come “green”: peccato che nella realtà l’azienda voglia continuare estrarre e bruciare gas e petrolio. Per farlo propone false soluzioni per la lotta alla crisi climatica, come ad esempio il CCScattura e stoccaggio di CO2– tecnologia costosa che verrebbe usata per continuare a estrarre gas fossile, e per cui l’azienda sta chiedendo anche ingenti fondi pubblici.

Il mondo politico continua infatti ad avallare i piani industriali dell’azienda, nonostante non facciano che peggiorare l’emergenza climatica in corso. Questo ci ha spinto a distribuire le bollette climatiche di Eni direttamente a cittadine e cittadini.

Bollette climatiche a Genova

Cambiare abitudini è bene. Cambiare Eni è meglio!

Il 30% del capitale sociale di Eni è in mani pubbliche, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Cassa Depositi e Prestiti: in questo senso possiamo dire che gli italiani e le italiane sono azionisti di Eni, e devono sapere come e quanto l’azienda stia contribuendo alla crisi climatica e ai suoi effetti devastanti su persone e Pianeta.

Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può e deve fare la propria parte per salvare il clima… ma se vogliamo davvero essere efficaci nella lotta all’emergenza climatica in corso, a fare passi concreti in tal senso devono essere prima di tutto giganti come Eni.

Cambiare abitudini è bene. Cambiare Eni è meglio!


Bollette climatiche in consegna a Bari