Cosa puoi fare tu

Attivati ora: è insieme che possiamo cambiare le cose!

#Biodiversità #Clima #Energia #Petrolio&Gas Basta investire su petrolio, gas e carbone!

Alluvioni, incendi, siccità: mentre la vita sul Pianeta è sconvolta da eventi estremi causati dai cambiamenti climatici, i principali istituti…

Partecipa
#Agricoltura #Clima #Energia #Foreste #Salute Ripartiamo dalle persone e dal Pianeta

Deforestazione, inquinamento, commercio di armi e allevamenti intensivi: il nostro Pianeta era già gravemente malato prima dell’arrivo della pandemia. La…

Partecipa
#Clima #Consumi #Energia #Petrolio&Gas Non chiamatelo maltempo!

Impegni politici miopi, aziende che continuano a bruciare gas, petrolio e carbone: mentre la politica temporeggia, la nostra casa è…

Partecipa
#Clima #Energia #Inquinamento Generali, basta carbone!

Scrivi alle Assicurazioni Generali: per proteggere il clima bisogna chiudere con le fossili.

Partecipa
#Biodiversità #Clima #Petrolio&Gas Stop agli oleodotti

Chiedi alle banche di non finanziare progetti pericolosi per l’ambiente.

Partecipa
#Clima #Inquinamento #Petrolio&Gas #Salute Aria pulita adesso!

Fermiamo lo smog, abbiamo il diritto di respirare a pieni polmoni.

Partecipa
#Clima #Petrolio&Gas Difendi l’Artico!

La casa dell’orso polare è un ecosistema importantissimo per il Pianeta.

Partecipa
#Clima #Consumi #Energia Rivoluzione energetica!

Tutti possiamo farlo: riprendiamoci il potere di produrre energia.

Partecipa
#Agricoltura #Cibo #Clima #Consumi #Salute Ferma gli Allevamenti Intensivi

Quello che mangiamo oggi determina il mondo di domani: non mettiamo il Pianeta nel piatto!

Partecipa

Publications

BP taglia la produzione di combustibili fossili, l'ENI cosa aspetta?

Agosto 2020

In Inghilterra la British Petroleum dichiara di tagliare del 40% la propria produzione di gas e petrolio entro il 2030. Mentre in Italia Eni continua ad aumentare questa produzione inquinante.

Unicredit uscirà dal carbone senza se e senza ma: vittoria senza precedenti per Re:Common e Greenpeace!

Agosto 2020

UniCredit ha annunciato la decisione di abbandonare progressivamente entro il 2028 qualsiasi finanziamento a progetti e società coinvolte nel business del carbone.

Difendiamo il mare, si conclude la nostra avventura

Agosto 2020

Si conclude la spedizione “Difendiamo il mare” condotta con l’Università politecnica delle Marche, il Cnr IAS di Genova e l’Istituto Thetys: ricerca delle microplastiche, sugli impatti dei cambiamenti climatici sul…

Covid, Greenpeace: con la spesa di un F-35 avremmo potuto allestire più di 3.200 posti in terapia intensiva. La vera sicurezza non è nelle armi

Agosto 2020

Una fregata FREMM ci costa quanto lo stipendio per un anno di 10.662 medici, per un caccia F-35 si spende la stessa cifra che serve per allestire 3.244 posti letto in…

Meno Warfare e più Welfare. Il Governo investa in Salute, Istruzione e Ambiente!

Agosto 2020

La nostra nuova inchiesta dimostra come a fronte di investimenti record nel settore militare, l’Italia abbia operato tagli drastici alla sanità pubblica e all’istruzione.

Il legame fra le principali banche italiane e le società del settore fossile

Luglio 2020

Abbiamo analizzato i finanziamenti di Unicredit e Intesa Sanpaolo ai progetti di Eni, Enel e Snam

Greenpeace: anche i tesori sommersi di Portofino minacciati dai cambiamenti climatici. L' AMP aderisce al progetto Mare Caldo

Luglio 2020

Greenpeace, con la barca Bamboo della Fondazione Exodus, impegnata nella spedizione “Difendiamo il mare”, è arrivata nell’Area marina protetta di Portofino.

Anche i tesori sommersi di Portofino minacciati dai cambiamenti climatici

Luglio 2020

L’Area marina protetta aderisce al nostro progetto “Mare caldo”

Un fondo per la ripresa poco verde

Luglio 2020

L’accordo raggiunto in sede europea sul Recovery Fund è per molti versi “storico” sul piano politico e per la sua dimensione economica, ma delude le aspettative per una svolta verde.

Greenpeace: anche nei nostri mari segnali dei cambiamenti climatici, primi risultati del progetto "Mare caldo"

Luglio 2020

I risultati dei monitoraggi sugli ecosistemi marini costieri svolti all'Isola d'Elba con i ricercatori dell’Università di Genova mostrano un aumento delle temperature del mare.

I cambiamenti climatici sono già nel Mar Tirreno, la conferma dai nostri rilevamenti

Luglio 2020

I primi risultati del progetto Mare Caldo parlano chiaro: morte e sbiancamento di specie chiave e tanta mucillagine sui fondali

Greenpeace: i fondi europei per la ripresa devono dare la priorità alle persone e al Pianeta

Luglio 2020

Oggi a Bruxelles rappresentanti di Greenpeace e della società civile hanno consegnato una petizione, firmata da oltre un milione e trecentomila cittadine e cittadini europei

I fondi Europei per le persone e per il Pianeta

Luglio 2020

Il pacchetto di aiuti finanziari post COVID-19 vada al welfare e alle rinnovabili, non a chi inquina

Non sprechiamo la ripartenza

Luglio 2020

Ripensare a come vivremo nel post Covid-19 ci mette davanti a un bivio: ripristinare il vecchio sistema economico fondato su attività inquinanti e distruttive che hanno avvelenato noi e il…

Più occupazione e più crescita: le rinnovabili possono creare nuovi posti di lavoro

Luglio 2020

La sostenibilità può aiutarci a contrastare disoccupazione e disuguaglianze dopo la pandemia

Rilancio dell’economia in Italia: ecco perché deve partire dalle rinnovabili

Luglio 2020

La transizione ecologica ha benefici economici e sociali ed è un volano per la green economy

Emergenza climatica, Greenpeace e Re:Common: «Petrolio e gas non sono più assicurabili, Generali abbandoni questo business»

Giugno 2020

Greenpeace e Re:Common, insieme alle altre ong che sostengono la campagna Unfriend Coal/Insure Our Future, rendono oggi pubblica una lettera inviata agli amministratori delegati delle trenta principali compagnie assicurative globali,…

Mobilità sostenibile: ripensare i trasporti per proteggere il clima

Giugno 2020

Come mettere in moto la rivoluzione energetica? Con auto più piccole, elettriche, bici e monopattini in sharing, più mezzi pubblici e trasporto su rotaia

Sversamenti e temperature record: l’Artico è sotto attacco

Giugno 2020

Un picco di 38 gradi centigradi nella città di Verkhoyansk, in Yakutia, regione al di sopra del Circolo polare artico russo. Come riporta il Moscow Times, è quanto ha registrato…

Stati generali, Greenpeace a Conte: “Ripartire da salute, lavoro e ambiente”

Giugno 2020

La ripartenza dopo il Covid-19 è un’occasione storica che ci mette davanti a un bivio: ripristinare il vecchio sistema economico fondato su attività inquinanti e distruttive che hanno avvelenato noi…

Greenpeace: i sussidi per la ripartenza europea favoriscono le industrie fossili più inquinanti

Giugno 2020

Greenpeace chiede a livello europeo l’istituzione di un organismo di controllo che supervisioni i pacchetti di aiuti economici elargiti dalla Commissione.

Ripartenza post-Covid: mettiamo le persone e il Pianeta al centro!

Giugno 2020

Dobbiamo garantire che i fondi pubblici per la ripartenza servano per investimenti in welfare, istruzione e salute e non nei settori produttivi più inquinanti.

Clima, nuovo report di Greenpeace: "Un'Italia a emissioni zero è possibile e porterebbe vantaggi economici, occupazionali e ambientali"

Giugno 2020

In contemporanea con gli Stati generali dell'economia, Greenpeace Italia lancia il piano di rivoluzione energetica “Italia 1.5”

L’Italia 100% rinnovabile: il nostro piano per salvare il clima e arrivare a emissioni 0

Giugno 2020

La Rivoluzione Energetica sfrutta solare ed eolico e ha vantaggi economici, occupazionali e ambientali

Italia 1.5

Giugno 2020

Greenpeace Italia lancia “Italia 1.5”, uno scenario di rivoluzione energetica all’insegna della transizione verso le rinnovabili e della totale decarbonizzazione del Paese. Un piano che permetterebbe all’Italia di rispettare gli…

In Artico l’ennesimo disastro evitabile

Giugno 2020

Disastro petrolifero nell’Artico russo, regione già profondamente sconvolta dai cambiamenti climatici.

Disastro petrolifero in Russia, Greenpeace: "È uno dei più vasti incidenti mai avvenuti nell'Artico, è la prova che alla Russia serve una green economy"

Giugno 2020

20mila tonnellate di prodotti petroliferi finite nei fiumi a seguito del crollo di un serbatoio di una centrale elettrica.

Enel annuncia chiusure anticipate di centrali a carbone. Greenpeace: «Un’ottima notizia, ma a Brindisi si punti su rinnovabili e non su gas»

Maggio 2020

Commentando la richiesta di Enel di anticipare la chiusura del Gruppo 2 della centrale termoelettrica Enel “Federico II” di Brindisi a partire dal primo gennaio 2021 e di chiudere le…

Passi in avanti per il clima

Maggio 2020

Grazie alla pressione di Greenpeace Italia e Re:Common, supportate dalle migliaia di persone che hanno deciso di unirsi all’appello, in queste ore sono arrivati due annunci positivi per il clima…

Clima, Re:Common e Greenpeace: «Bene Generali su abbandono petrolio da sabbie bituminose, ora faccia altrettanto con il carbone»

Maggio 2020

Re:Common e Greenpeace Italia accolgono con soddisfazione la decisione di Generali di non assicurare più progetti e società coinvolte nell’estrazione di petrolio da sabbie bituminose, una delle tipologie di greggio…

Carbone, Intesa Sanpaolo adotta nuova policy. Re:Common e Greenpeace: «Timido passo che manca di ambizione e credibilità»

Maggio 2020

A seguito di una campagna di pressione tutt’ora in corso da parte di Greenpeace e Re:Common, Intesa Sanpaolo ha reso noto di aver adottato una policy che limita i finanziamenti della banca…

Prestiti a FCA e alle multinazionali del fossile? Servono vincoli ambientali

Maggio 2020

Alle questioni occupazionali e fiscali va aggiunto il tema climatico: niente soldi pubblici a chi inquina!

Vincoli ambientali per il prestito a Fca e ai settori inquinanti

Maggio 2020

La possibilità di beneficiare di prestiti e garanzie deve sottostare a impegni concreti per ridurre e poi azzerare le proprie emissioni di gas serra

Greenpeace e Fridays for Future in azione: «Eni è colpevole di crisi climatica»

Maggio 2020

In occasione dell’Assemblea degli azionisti di Eni, attivisti di Greenpeace Italia e di Fridays for Future Roma hanno organizzato una simbolica protesta nei pressi della sede centrale della compagnia energetica…

In azione con Fridays for Future: «Eni è colpevole di crisi climatica»

Maggio 2020

Protesta simbolica e in sicurezza contro i piani dell’azienda e una contro-assemblea in contemporanea a quella del Cane a sei zampe

Nell'imminente decreto rilancio la ripresa deve essere green

Maggio 2020

Trasporti e efficienza energetica degli edifici sono due settori chiave nel processo di decarbonizzazione del nostro paese: misure per incentivare questi settori sono ora più che mai decisive.

“Quello che Eni non dice”, mercoledì 13 maggio alle 11 su Facebook e Youtube contro-assemblea sul cane a sei zampe

Maggio 2020

Mercoledì 13 maggio, alle ore 11, Greenpeace Italia, Valori.it, Re:Common e Fridays For Future Italia ospiteranno su Facebook e Youtube “Quello che Eni non dice”, live streaming organizzato insieme a…

L'energia dopo Covid 19, tra crisi petrolifera e crisi climatica

Maggio 2020

La pandemia e le tensioni tra Stati Uniti e Cina, segneranno una svolta in senso positivo o negativo per il nostro Pianeta e la necessità di affrontare l'emergenza climatica?

Cambiare la mobilità nelle nostre città: il momento è adesso!

Maggio 2020

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha spinto molti, in queste settimane, a chiedersi cosa potrebbe cambiare, d’ora in poi, nel nostro modo di vivere. Difficile rispondere a un quesito così…

Ripensiamo il settore dell’aviazione

Maggio 2020

Tra i tanti settori colpiti dall’emergenza Covid-19, quello del trasporto aereo è certamente uno dei più esposti. Molte compagnie aeree, al pari di alcuni aeroporti, potrebbero dover chiudere, con conseguente…

Generali, Greenpeace e Re:Common: «Continuando ad assicurare il carbone, il gruppo triestino sta venendo meno alle sue stesse regole

Aprile 2020

In occasione dell’Assemblea degli azionisti di Generali prevista per questa mattina, Re:Common e Greenpeace denunciano come il gruppo assicurativo stia violando la sua stessa policy relativa al settore del carbone.…

Chi finanzia l’emergenza climatica?

Aprile 2020

Banche, compagnie assicurative e fondi di investimento italiani hanno grosse responsabilità per l’emergenza climatica in corso

Clima e finanza italiana, classifica di Greenpeace e Re:Common: «Intesa e UniCredit peggiori banche italiane, smettano di alimentare emergenza climatica»

Aprile 2020

In contemporanea con l’Assemblea degli azionisti di Intesa Sanpaolo, Greenpeace Italia e Re:Common lanciano un nuovo studio che analizza gli impatti negativi sul clima del settore della finanza italiana. Nel…

Finanza fossile

Aprile 2020

In un nuovo studio, Greenpeace Italia e Re:Common analizzano gli impatti negativi sul clima del settore della finanza italiana. Il report “Finanza Fossile”mostra infatti nel dettaglio il ruolo che le…

Lettera a Intesa Sanpaolo

Aprile 2020

Insieme a Re:Common abbiamo scritto a Intesa Sanpaolo che ha deciso di svolgere la propria Assemblea dei soci a "porte chiuse"

Come manifestare da casa per il clima

Aprile 2020

Manteniamo le distanze per la salute di tutti, ma continuiamo a lottare per il Pianeta

Un vero piano verde, ecco cosa serve per la ripresa post Covid-19

Aprile 2020

Uno scenario nuovo e sostenibile per il Green Deal

Nomine Eni, Greenpeace: «Descalzi smentisca sé stesso, cambi rotta e punti a un vero piano di decarbonizzazione per Eni»

Aprile 2020

«L’ormai quasi certa riconferma di Descalzi nel ruolo di amministratore delegato di Eni non sarebbe una buona notizia per il Pianeta. Se i piani presentati da Descalzi non cambieranno, infatti,…

Per evitare nuove pandemie stop ai fondi pubblici per l'agricoltura intensiva e sostegno all’agricoltura su piccola scala

Aprile 2020

Allevamenti intensivi tra le cause dell'emergere delle pandemie cone il Covid19 e altri virus.

Basta cibo che divora le foreste

Aprile 2020

La diffusione di nuovi virus e il cibo che divora le foreste, allevamenti e pascoli.