#Clima #Inquinamento #Petrolio&Gas #Salute

Aria pulita adesso!

Fermiamo lo smog, abbiamo il diritto di respirare a pieni polmoni.

Partecipa

Greenpeace accoglie con favore l’annuncio del ministro Calenda riguardo al phase out del carbone al 2025 per l’Italia. E’ un deciso passo in avanti, quel che andava necessariamente fatto e che ci auguriamo troverà puntuale realizzazione.

Auspichiamo che a questa decisione corrisponda anche un ritrovato impegno sulle fonti rinnovabili, che ormai da tre anni nel nostro Paese sono in declino. Il mancato apporto del carbone andrà compensato necessariamente con la crescita delle fonti pulite; non con il progetto di un’Italia hub del gas.

Greenpeace ritiene che il superamento del carbone come fonte energetica debba quindi essere inquadrato in una strategia di ampio respiro, che vada verso la completa decarbonizzazione della nostra economia al 2050; e che, in tal senso, riduca l’apporto del gas, da qui ai prossimi anni, al minimo indispensabile come fonte di sostegno alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica.