Fukushima. Un anno dopo.

Il disastro nucleare di Fukushima ci ha mostrato che i reattori nucleari sono intrinsecamente pericolosi. Nessuno dei 435 reattori nucleari che esistono al mondo è immune da errori umani, calamità naturali o qualsiasi dei tanti altri gravi casi che potrebbero causare un incidente. Milioni di persone che vivono vicino a reattori nucleari sono a rischio.

Un anno dopo l’incidente di Fukushima in Giappone, centinaia di migliaia di persone continuano a subire le conseguenze della catastrofe. Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alle famiglie delle decine di migliaia di persone che sono morte a causa dello tsunami e per gli oltre 150 mila che hanno dovuto abbandonare le loro case per sfuggire  alla contaminazione radioattiva.



Leggi il nuovo rapporto "Fukushima, un anno dopo"
 
E tu? Sei al sicuro dai rischi del nucleare? Scoprilo guardando qui!
 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Cofrentes17: la libertà di protesta a rischio in Spagna

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore Greenpeace Italia | 4 dicembre, 2014

La libertà di espressione e di protesta è a rischio in vari Paesi del mondo e, tra questi, la Spagna. La reazione spropositata della Marina Militare spagnola durante l’azione di protesta al largo delle Canarie dello scorso...

Sistemazione dei rifiuti nucleari: il governo pesta l’acqua nel mortaio

Blog di Giuseppe Onufrio - Direttore Esecutivo Greenpeace | 20 novembre, 2014

La recente nomina a direttore dell’ ISIN , il costituendo Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione , di una persona non competente in materia, la cui identificazione è stata effettuata solo su “base...

Fukushima. Due anni fa il disastro, oggi ancora nessuna compensazione per le vittime

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace Italia | 8 marzo, 2013 3 commenti

A due anni dal disastro nucleare di Fukushima, va avanti quella che la Croce Rossa ha definito una “crisi umanitaria in corso” che rischia di durare per decenni. Sono 160 mila i cittadini costretti a evacuare e decine di migliaia...

Sato e Ishiguro. Testimoni di Fukushima

Blog di Chiara, volontaria del Gruppo locale di Roma | 1 ottobre, 2012

"Sappiamo soltanto che l'energia nucleare è fuori dal controllo umano" così dice Yurina Sato, che insieme a Misaki Ishiguro, è venuta a trovarci nell’ufficio di Greenpeace a Roma giovedì scorso. Sato e Ishiguro hanno vent’anni e...

Referendum nucleare, un anno dopo

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 12 giugno, 2012 2 commenti

Sembra sia passato un secolo, eppure fino a poco più di un anno fa ancora si dibatteva di nucleare . E avevamo opinionisti, industriali ed esponenti di primo piano dell’economia e della scienza che ne sostenevano l’ineluttabilità.

Lezioni giapponesi

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 8 marzo, 2012 3 commenti

A pochi giorni dall’anniversario dell’incidente di Fukushima, quello che succede in Giappone ci da le prove che la chiusura del nucleare è ampiamente possibile. Oggi, dei 54 reattori nucleari giapponesi soltano due sono in funzione e...

1 - 6 di 27 risultati.

Categorie