Cosa puoi fare tu

Attivati ora: è insieme che possiamo cambiare le cose!

#Biodiversità #Mare Proteggi gli Oceani

Cambiamenti climatici, pesca eccessiva, estrazioni minerarie, trivellazioni, plastica: i nostri oceani subiscono di tutto per colpa dell’avidità umana. Spesso sono…

Partecipa
#Consumi #Inquinamento #Mare Più mare, meno plastica!

Il mare non è una discarica: chiedi alle aziende di abbandonare l’usa e getta.

Partecipa
#Biodiversità #Mare Proteggi l’Antartide

Facciamo la storia: creiamo la più grande area marina protetta del mondo.

Partecipa

Publications

Greenpeace: muri della morte, un rapporto denuncia come pratiche di pesca distruttive minaccino l’Oceano Indiano

Aprile 2021

Servono misure serie per contrastare la pesca eccessiva e fermare le pratiche di pesca distruttive che saccheggiano i nostri oceani.

Tutela della biodiversità, grande assente nel PNRR

Aprile 2021

L’Italia ospita il più alto numero di specie vegetali e animali in Europa: perché non vogliamo proteggerle?

Il Pianeta si salva ad Aprile, maratona social per fare dell’Italia un Paese green

Aprile 2021

Il 30 Aprile il governo consegna il PNRR: facciamoci sentire!

Perché la plastica è un problema anche per la salute delle persone e il clima del Pianeta

Aprile 2021

Le aziende delle bevande come Coca Cola, Pepsi e Nestlé non hanno mai smesso di usare la plastica monouso, che inquina i mari e l'intero Pianeta.

Il governo dà il via libera ad altre trivelle. È questa la transizione ecologica?

Aprile 2021

È notizia di queste ore il via libera da parte del Ministero della Transizione Ecologica a 9 progetti di sfruttamento di giacimenti di petrolio e gas a terra e in…

Greenpeace in azione per la prima volta in mare contro l'industria mineraria che vuole sfruttare i fondali dell'Oceano Pacifico

Aprile 2021

La nave di Greenpeace Rainbow Warrior è entrata in azione contro lo sfruttamento minerario dei fondali dell'Oceano Pacifico.

La Ever Given sta mettendo a nudo la fragilità del sistema che si sta mangiando il Pianeta

Marzo 2021

Un gigante di 400 metri, largo quasi 60, che fa naufragio su una qualunque spiaggia, di scalpore ne fa. Se capita, com’è capitato alla Ever Given, in pieno Canale di…

Disastro petrolifero in Israele: cosa sappiamo finora

Marzo 2021

Procede l’indagine indipendente di Greenpeace per ricostruire l’origine e le cause della marea nera che lo scorso febbraio ha raggiunto le coste di Israele, provocando il peggior disastro ambientale nella…

Oggi si sciopera per il clima, in tutto il mondo...e sott'acqua!

Marzo 2021

Nella giornata di azione mondiale per il clima, i Fridays e Greenpeace portano lo sciopero sott'acqua nel cuore dell'Oceano Indiano

Per una vera transizione ecologica serve uno stop definitivo alle trivelle

Febbraio 2021

Nessun piano di transizione ecologica che sia serio può prevedere nuovi progetti per l’estrazione di idrocarburi

In Israele il petrolio ha causato un nuovo disastro ambientale, quando diremo basta ai combustibili fossili?

Febbraio 2021

Sulle spiagge sono stati rinvenuti animali - uccelli, tartarughe marine e pesci - ricoperti dal catrame.

Plastica nel make-up, serve una svolta del settore italiano della cosmesi

Febbraio 2021

Rossetti, lucidalabbra, mascara, cipria: alcuni dei prodotti più comuni per il makeup spesso nascondono ingredienti in plastica che possono contaminare il Pianeta.

Allarme plastica nei prodotti per il Make-Up. Greenpeace: Serve una svolta per il settore italiano della cosmesi

Febbraio 2021

Alcuni dei prodotti più comuni per il makeup contengono ingredienti in plastica. Lo svelano le verifiche di Greenpeace sui prodotti di 11 marchi noti.

Il trucco c'è ma non si vede

Febbraio 2021

Greenpeace svela la presenza di ingredienti in plastica nei più comuni prodotti per il makeup.

Possibile sversamento di idrocarburi dopo affondamento di una trivella in Adriatico, Greenpeace: «Smantellare le vecchie piattaforme e fermare le nuove trivellazioni»

Gennaio 2021

Greenpeace rilancia oggi un’indagine realizzata dall’associazione Cova Contro che mostra come l’affondamento della piattaforma Ivana D, avvenuto nell’alto Adriatico lo scorso 5 dicembre, potrebbe aver causato un ingente rilascio di idrocarburi in…

Idrocarburi sversati nell’Adriatico dopo l’affondamento di una trivella?

Gennaio 2021

Lo scorso 5 dicembre la piattaforma Ivana D, situata nell’alto Adriatico tra Italia e Croazia, è improvvisamente scomparsa dai sistemi di rilevamento. Presumibilmente divelta per il forte vento, la trivella…

Disastro petrolifero alle Mauritius: cosa c’è dietro?

Gennaio 2021

L’estate scorsa, la notizia di un disastro petrolifero alle Mauritius ha fatto il giro del mondo, con l’immagine dell’ennesimo paradiso naturale violato. Un impatto mediatico tanto grande da far passare…

Cinque buoni propositi per il 2021: pace e salute, energia green, città più vivibili, agricoltura sostenibile, basta plastica

Dicembre 2020

Al termine di un anno segnato dalla pandemia, è giusto fare un bilancio e formulare dei buoni propositi, sia come Paese che come individui.

È davvero ora di dire basta alle trivelle

Dicembre 2020

La cancellazione dal DL Milleproroghe della norma che avrebbe sancito lo stop alla ricerca e alla coltivazione di idrocarburi su tutto il territorio nazionale è una cattiva notizia per il…

Tracce di plastica nella placenta

Dicembre 2020

La scoperta in uno studio su pazienti sane. 3 particelle su 12 in polipropilene

Ingredienti di plastica nel make-up, la denuncia nel video spot di DLV BBDO diretto da Matteo Rovere

Dicembre 2020

Esce oggi il video spot d’autore diretto dal regista di Romulus, e interpretato da Greta Scarano per informare sulla presenza di plastica nei trucchi

Greenpeace: Allarme plastica nel make-up - Il video spot di DLV BBDO diretto da Matteo Rovere e interpretato da Greta Scarano

Dicembre 2020

Un video spot diretto dal regista di Romulus per denunciare e sensibilizzare il pubblico sul tema dell’inquinamento

Alluvioni e trombe d'aria: le conseguenze del riscaldamento del mare a causa dei cambiamenti climatici

Dicembre 2020

L’aumento delle temperature del mare non solo provoca gravi impatti sulla biodiversità marina e contribuisce all’innalzamento del livello del mare, ma ha conseguenze su quanto accade in atmosfera.

Briefing Greenpeace: alluvioni e trombe d'aria colpiscono l'Italia, tra le cause il mare sempre più caldo per colpa dei cambiamenti climatici

Dicembre 2020

Greenpeace pubblica oggi il briefing “I cambiamenti climatici e il mare: gravi conseguenze anche per l'uomo” curato da Antonello Pasini, fisico del clima del CNR

I cambiamenti climatici e il mare: gravi conseguenze anche per l'uomo.

Dicembre 2020

Greenpeace pubblica oggi il briefing curato da Antonello Pasini, fisico del clima del CNR.

Greenpeace: recupero delle balle nel Santuario dei Cetacei, servono velocità e trasparenza

Novembre 2020

A pochi giorni dall’aggiornamento diffuso dal Ministero dell’Ambiente sulle operazioni di recupero delle balle di rifiuti in plastica, secondo il quale oltre al recupero di molte balle sono state già…

Pulito splendente? Si, ma senza plastica

Novembre 2020

Le nuove restrizioni ci costringono a passare molto più tempo in casa: possiamo farlo evitando ulteriore inquinamento per il Pianeta?

Greenpeace presenta la guida per scegliere detergenti privi di ingredienti in plastica liquida (e non)

Novembre 2020

La guida contiene un elenco degli ingredienti in plastica più utilizzati dalle aziende nei detergenti e saponi per il bucato, le superfici e le stoviglie.

Russia, Greenpeace pubblica i primi risultati delle analisi relative al disastro ambientale in corso in Kamchatka

Ottobre 2020

Contemporaneamente, sta effettuando dei rilevamenti sui fondali marini con un drone subacqueo per capire quali siano le dimensioni del fenomeno

Kamchatka, un paradiso sotto attacco

Ottobre 2020

Uno scrigno di biodiversità dove nuotano diverse specie di balene, leoni marini di Steller, foche e lontre di mare è ora a rischio.

Kamchatka, ancora ignote le cause del disastro ambientale in corso. Greenpeace: «Insufficienti i dati delle analisi dei campionamenti ufficiali»

Ottobre 2020

Mancano le analisi di laboratorio sui tessuti e sugli organi degli animali morti, e nei campioni raccolti non sono stati analizzati i pesticidi.

Russia, attivisti di Greenpeace testimoni di un disastro ambientale in corso in Kamchatka

Ottobre 2020

Un team di Greenpeace Russia si è recato nella penisola per raccogliere testimonianze dirette dell’inquinamento del mare, ancora di origine ignota, nella regione.

Greenpeace: cresce la rete “Mare caldo” per monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici sul mare. Al Plemmirio preoccupa l’espansione dell’alga Caulerpa e del vermocane

Ottobre 2020

Il Progetto “Mare caldo” di Greenpeace per il monitoraggio delle temperature marine vede oggi l’adesione di quattro aree marine protette.

Cresce la rete Mare Caldo per monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici sul mare

Ottobre 2020

I nostri mari sempre più pieni di specie marine - tipiche di acque più calde - pericolose per la biodiversità

L’estensione del ghiaccio marino artico raggiunge il secondo livello più basso di sempre

Settembre 2020

Il National Snow and Ice Data Centre ha comunicato il dato relativo al 2020 dell'estensione minima del ghiaccio marino artico.

Artico, registrato il secondo dato più basso di sempre del livello di ghiaccio marino

Settembre 2020

Greenpeace, che si trova in questo momento nell'Artico con la nave Arctic Sunrise, commenta il dato relativo al 2020 dell'estensione minima del ghiaccio marino artico.

Difendiamo il mare, si conclude la nostra avventura

Agosto 2020

Si conclude la spedizione “Difendiamo il mare” condotta con l’Università politecnica delle Marche, il Cnr IAS di Genova e l’Istituto Thetys: ricerca delle microplastiche, sugli impatti dei cambiamenti climatici sul…

Greenpeace: si conclude la spedizione "Difendiamo il mare" nel Santuario dei Cetacei, tanti gli avvistamenti di balene e delfini, minacciati da plastica, pesca e traffico marittimo

Agosto 2020

La barca Bamboo della Fondazione Exodus di don Mazzi, partita il 16 luglio da Porto Santo Stefano, è rientrata all'isola dell'Elba con a bordo i ricercatori dell'Istituto Tethys.

Balene in pericolo: nei nostri mari è strage di cetacei

Luglio 2020

Tra le minacce troviamo la pesca, l’inquinamento da plastica, la diffusione di virus

Greenpeace: balene in pericolo, anche un virus le minaccia

Luglio 2020

Nella Giornata mondiale per la conservazione della natura, Greenpeace pubblica un rapporto sulle principali cause di spiaggiamento dei cetacei lungo le coste italiane.

Greenpeace: anche i tesori sommersi di Portofino minacciati dai cambiamenti climatici. L' AMP aderisce al progetto Mare Caldo

Luglio 2020

Greenpeace, con la barca Bamboo della Fondazione Exodus, impegnata nella spedizione “Difendiamo il mare”, è arrivata nell’Area marina protetta di Portofino.

Anche i tesori sommersi di Portofino minacciati dai cambiamenti climatici

Luglio 2020

L’Area marina protetta aderisce al nostro progetto “Mare caldo”

Greenpeace alla foce dell'Arno per campionare le microplastiche

Luglio 2020

La spedizione “Difendiamo il mare” nel mar Tirreno centro settentrionale ha effettuato i campionamenti e confronterà i dati con quelli raccolti nel 2019.

Microplastiche: stiamo campionando le acque alla foce dell'Arno

Luglio 2020

La nostra spedizione sta effettuando dei campionamenti di microplastiche, insieme alle ricercatrici del Cnr IAS di Genova e con il supporto della Lega Navale di Pisa.

Vittoria di Greenpeace: finalmente stato emergenza per le balle di plastica abbandonate nel Santuario dei Cetacei

Luglio 2020

Greenpeace commenta la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale approvata dal Consiglio dei ministri per il disastro avvenuto nel Golfo di Follonica.

Microplastiche nei pesci.. e a tavola!

Luglio 2020

I risultati di uno studio condotto con i ricercatori dell'UNIVPM e CNR-IAS di Genova confermano la diffusa presenza di microplastiche in varie specie marine, comprese quelle che consumiamo abitualmente.

Microplastica e fribre tessili in pesci e invertebrati del Santuario dei Cetacei, lo conferma una ricerca di Greenpeace, UNIVPM e CNR-IAS

Luglio 2020

Esaminati oltre 300 organismi rappresentativi di diverse specie di pesci e invertebrati consumati abitualmente sulle nostre tavole come cozze, scampi e scorfani.

Greenpeace esegue monitoraggi nell'area delle balle nel Santuario dei Cetacei. Dopo 5 anni non c'è più tempo da perdere, bisogna rimuoverle subito!

Luglio 2020

La spedizione "Difendiamo il mare" fa tappa nell'area per capire se la plastica dispersa sui fondali ha generato un impatto nelle acque del Santuario e del Golfo di Follonica in…

Greenpeace: anche nei nostri mari segnali dei cambiamenti climatici, primi risultati del progetto "Mare caldo"

Luglio 2020

I risultati dei monitoraggi sugli ecosistemi marini costieri svolti all'Isola d'Elba con i ricercatori dell’Università di Genova mostrano un aumento delle temperature del mare.