Video shock. Tutto per una scatoletta

Se decidi di guardare questo video shock, avrai le prove di come metodi di pesca al tonno distruttivi stiano minacciando l'intero eco-sistema. Il filmato documenta come la pesca con i FAD uccide diverse specie marine tra cui squali, mante, tartarughe, balene e delfini. È stato girato da un pilota di elicotteri dell'industria del tonno su un peschereccio coreano nell'Oceano Pacifico. www.tonnointrappola.it

Dettagli video



Tonno a rischio

Il tonno è uno dei pesci più mangiati al mondo. Costituisce una parte fondamentale della dieta di milioni di persone. Ma è anche alla base del lussuoso mercato del sashimi. Le cinque specie di tonno più utilizzate a scopi commerciali sono: il tonnetto striato, il tonno pinna gialla, il tonno obeso, il tonno ala lunga e il tonno rosso. A livello globale le popolazioni di tonno sono a rischio.

Oltre due metri di lunghezza, 700 chili di peso, veloce e scattante come un cavallo, il tonno è uno dei re del mare. Come noi, è a sangue caldo e la capacità di regolare la temperatura del suo corpo gli permette di migrare attraverso gli oceani, nuotando migliaia di chilometri ogni anno e sopravvivendo in condizioni ambientali molto diverse.

Il tonno, però, non riuscirà a sopravvivere alla pesca industrializzata che sta minacciando gravemente il suo regno. A livello globale le popolazioni di tonno sono a rischio! Anni di cattiva gestione e pesca eccessiva hanno causato la crisi della maggior parte degli stock di tonno.

Il tonno rosso del Mediterraneo è ormai sull’orlo del collasso, si stima che il suo stock sia diminuito di circa l’80%. A peggiorare la situazione le catture “nascoste” della sempre più diffusa pesca pirata e l’utilizzo di metodi di pesca che causano la cattura di una moltitudine di specie ”accessorie” (o bycatch), tra cui esemplari giovani di tonno.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Bocche di Bonifacio un anno dopo. Servono fatti non parole

News | 15 giugno, 2011 a 17:20

Un anno fa a Palau il ministro dell'Ambiente italiano, Prestigiacomo, e quello francese, Borloo, firmavano l'Accordo per tutelare le Bocche di Bonifacio. Oggi, a dodici mesi dalla firma, chiediamo al Ministro: "Che cosa è stato fatto fin'ora?".

I risultati parlano chiaro

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 26 maggio, 2011 4 commenti

Sono arrivati i risultati definitivi della nostra spedizione a Fukushima . Purtroppo, come suggerivano le analisi preliminari condotte a bordo della Rainbow Warrior, la contaminazione è preoccupante: alcuni campioni raggiungono...

Giustizia per i Tokyo 2 e le balene

News | 24 maggio, 2011 a 15:11

Oggi Junichi Sato, direttore esecutivo di Greenpeace Giappone, si è presentato davanti alla Corte Suprema di Sendai. Si è appellato contro una sentenza ingiusta che risale a oltre otto mesi fa: un anno di reclusione con sospensione della pena per...

Sulla Rainbow Warrior incontro Junichi

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 11 maggio, 2011 2 commenti

Per chi lavora come me sulla campagna Mare incontrare Junichi Sato, direttore esecutivo di Greenpeace Giappone, è un onore. Domenica, mentre eravamo ancorati al largo di Yokohama, Junichi è salito a bordo della Rainbow Warrior e ho...

Terra in vista: ultimi monitoraggi al largo di Fukushima

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 10 maggio, 2011

Siamo sbarcati, domenica è stato l'ultimo giorno a bordo della Rainbow Warrior. Dopo aver raccolto campioni al largo delle dodici miglia, sabato sera siamo arrivati a Yokohama. Il nostro piano di ricerca prevedeva di rimanere...

Tonno Riomare si impegna al 45%. Ma si può essere sostenibili solo a metà?

Blog di Giorgia, campaigner Mare | 6 maggio, 2011 2 commenti

Il tonno Riomare finalmente si muove verso la sostenibilità, ma si ferma a metà strada. L'azienda produttrice, Bolton Alimentari, ha pubblicato questa settimana la propria politica di sostenibilità. Nelle scatolette novità importanti,...

Greenpeace al Carnevale di Viareggio

Video | 21 febbraio, 2011 a 14:51

Greenpeace da uno dei carri del Carnevale di Viareggio denuncia: "Serve un Santuario, non un cimitero". Il carro, del costruttore Carlo Lombardi, mostra come l'uomo stia distruggendo i nostri mari: dall'inquinamento alle trivelle petrolifere, a...

Al Carnevale di Viareggio in difesa del mare

News | 20 febbraio, 2011 a 22:02

Tutti conoscono il Carnevale di Viareggio ma non tutti sanno che il percorso dei carri si affaccia su un tratta di mare speciale: il Santuario dei cetacei. “Serve un Santuario, non un cimitero”. e' il messaggio che lanciamo dal carro del...

Un complotto in alto mare

News | 17 febbraio, 2011 a 12:40

Scandali, bugie, omissioni. Con un nuovo rapporto sveliamo i gravi retroscena del rigassificatore offshore della OLT. Un esperimento pericoloso, che verrà testato per la prima volta nella zona "protetta" del Santuario dei Cetacei, davanti la...

Complotto in alto mare

Pubblicazione | 17 febbraio, 2011 a 11:21

Con questo rapporto, Greenpeace svela i gravi retroscena del rigassificatore offshore della OLT.

91 - 100 di 169 risultati.

Categorie