I rischi

Errori umani degli operatori, imprevisti della tecnologia, mancanza di trasparenza dell’industria e potenziali attacchi terroristici: sono questi gli elementi che compongono il rischio nucleare, che per le sue conseguenze prolungate nel tempo e nello spazio non è paragonabile a nessun incidente in qualsiasi altro tipo di impianto energetico.

Il 26 aprile 1986, un reattore della centrale nucleare di Cernobyl in Ucraina esplose rilasciando grandi quantità di radiazioni nell’atmosfera e contaminando milioni di persone e una vasta area della Russia e dell’Europa. In Bielorussia e Ucraina furono contaminati più di 140 mila chilometri quadrati di territorio e fu necessario evacuare circa 350 mila persone. A 22 anni di distanza, il disastro ha ancora un pesante effetto sulla popolazione e tutt’oggi si registrano nuove vittime. Secondo uno studio di scienziati delle accademie delle scienze di Ucraina e Bielorussia, pubblicato da Greenpeace nel 2006, nel lungo periodo si potranno raggiungere le 140 mila vittime (contro le poco più di 9 mila delle cifre ufficiali).

Quello di Cernobyl è il disastro nucleare più grave avvenuto finora, l’unico a essere classificato a livello 7 sulla scala internazionale degli incidenti ( Ines). Ma non è comunque un episodio isolato, la storia del nucleare è un lungo elenco di incidenti. Anche se ben progettato, per esempio, un reattore nucleare è vulnerabile ai terremoti, fenomeno che riguarda buona parte del nostro Paese. E al rischio di incidenti va aggiunto quello di possibili attentati terroristici. Inoltre, per quanto la probabilità di incidenti gravi sia bassa, la possibile entità delle conseguenze è molto elevata. Un incidente grave in Italia – Paese densamente popolato – potrebbe significare dover evacuare un numero elevato di cittadini. Affermare che “tanto siamo circondati da centrali” è profondamente scorretto perché trascura un principio basilare della radioprotezione: più si è vicini alla sorgente di radiazioni e più rischi si corrono.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Bidone nucleare al Pincio

Video | 25 maggio, 2011 a 13:39

Mentre alla Camera dei Deputati è ancora in discussione il Decreto Omnibus, sulla terrazza del Pincio a Roma è comparso un gigantesco bidone nucleare (quattro metri di altezza per cinque di diametro) sul quale si legge "Liberateci dal nucleare" e...

Attenzione contiene attivisti!

News | 25 maggio, 2011 a 7:38

“Liberateci dal nucleare”, si legge su un gigantesco bidone giallo comparso improvvisamente questa mattina sulla terrazza del Pincio, a Roma. I nostri attivisti si sono chiusi dentro questo bidone per protestare contro i piani nucleari del...

Sul nucleare si deve votare

Immagine | 18 maggio, 2011 a 10:45

Mentre si dà il via alla Camera alla discussione sul decreto Omnibus, con il quale il Governo vuole impedire il regolare svolgimento del Referendum sul nucleare il 12 e 13 giugno, una decina di attivisti di Greenpeace in azione di fronte...

Furto di Referendum

Video | 18 maggio, 2011 a 10:38

Mentre si dà il via alla Camera alla discussione sul decreto Omnibus, con il quale il Governo vuole impedire il regolare svolgimento del Referendum sul nucleare il 12 e 13 giugno, una decina di attivisti di Greenpeace in azione di fronte...

In azione davanti al Parlamento: "Furto di Referendum"

News | 18 maggio, 2011 a 8:31

"Furto di Referendum. Sul nucleare si deve votare" è il messaggio che i nostri attivisti hanno aperto davanti al Parlamento. Proprio oggi parte alla Camera la discussione sul decreto Omnibus, con il quale il Governo vuole impedire il regolare...

I pazzi siete voi: tre nuovi ragazzi nel rifugio

News | 16 maggio, 2011 a 16:49

Silvio, Marco e Alice hanno deciso di aderire alla protesta "I pazzi siete voi" per convincere le persone a votare Sì al Referendum del 12 e 13 giugno. Dopo Giorgio, Alessandra, Pierpaolo e Luca anche loro sono entrati nel rifugio anti-radiazioni.

I pazzi siete voi

News | 12 maggio, 2011 a 11:30

Si priveranno per un mese della loro libertà. Vivranno rinchiusi in un rifugio come se fosse esplosa una centrale nucleare. Al chiuso, niente cibi freschi, solo internet per comunicare. Sono un gruppo di ragazzi e ragazze con un obiettivo:...

TEPCO ammette: "possibile" fusione del nocciolo del reattore n.1

News | 12 maggio, 2011 a 9:00

Con un ritardo di qualche mese, nella sua miglior tradizione, la TEPCO ha finalmente ammesso che almeno nel reattore n.1 la temuta fusione del nocciolo potrebbe esserci stata e, probabilmente, una parte rilevante del combustibile nucleare è stato...

Sulla Rainbow Warrior incontro Junichi

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 11 maggio, 2011 2 commenti

Per chi lavora come me sulla campagna Mare incontrare Junichi Sato, direttore esecutivo di Greenpeace Giappone, è un onore. Domenica, mentre eravamo ancorati al largo di Yokohama, Junichi è salito a bordo della Rainbow Warrior e ho...

Berlusconi a P.zza Venezia

Immagine | 9 maggio, 2011 a 11:13

Oggi alle prime luci dell'alba attivisti di Greenpeace hanno scalato il balcone di Palazzo Venezia e hanno aperto uno striscione per protestare contro le recenti affermazioni del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sul ritorno all'energia...

71 - 80 di 275 risultati.

Categorie
Tag