Le scorie

L’industria nucleare vuole insabbiare il problema delle scorie, immagazzinandole in depositi geologici profondi. Tuttavia al mondo non ne è stato costruito nemmeno uno. Infatti, è stato finora impossibile trovare luoghi in cui la sicurezza potesse essere garantita per il lungo tempo necessario.

Ogni impianto nucleare produce un quantitativo di scorie e gran parte della centrale stessa, a fine vita, diventa una scoria da conservare per tempi lunghissimi. I residui della produzione di energia nucleare, infatti, possono rimanere radioattivi per centinaia di migliaia di anni. Nessun Paese, compresa l’Italia, dopo sessant’anni di storia del nucleare, ha ancora trovato la soluzione per la gestione di lungo termine di queste scorie.

Si tratta di controllare per due-tre secoli quelle a vita media e per decine di migliaia di anni quelle a vita più lunga. Chi potrà garantire questo processo nel tempo? Questa attività, oltre ad avere un notevole peso economico sulla sostenibilità delle centrali, rappresenta una delle minacce più gravi e meglio nascoste del nucleare.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Fukushima. Due anni fa il disastro, oggi ancora nessuna compensazione per le vittime

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace Italia | 8 marzo, 2013 3 commenti

A due anni dal disastro nucleare di Fukushima, va avanti quella che la Croce Rossa ha definito una “crisi umanitaria in corso” che rischia di durare per decenni. Sono 160 mila i cittadini costretti a evacuare e decine di migliaia...

Sato e Ishiguro. Testimoni di Fukushima

Blog di Chiara, volontaria del Gruppo locale di Roma | 1 ottobre, 2012

"Sappiamo soltanto che l'energia nucleare è fuori dal controllo umano" così dice Yurina Sato, che insieme a Misaki Ishiguro, è venuta a trovarci nell’ufficio di Greenpeace a Roma giovedì scorso. Sato e Ishiguro hanno vent’anni e...

Referendum nucleare, un anno dopo

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 12 giugno, 2012 2 commenti

Sembra sia passato un secolo, eppure fino a poco più di un anno fa ancora si dibatteva di nucleare . E avevamo opinionisti, industriali ed esponenti di primo piano dell’economia e della scienza che ne sostenevano l’ineluttabilità.

Lezioni giapponesi

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 8 marzo, 2012 3 commenti

A pochi giorni dall’anniversario dell’incidente di Fukushima, quello che succede in Giappone ci da le prove che la chiusura del nucleare è ampiamente possibile. Oggi, dei 54 reattori nucleari giapponesi soltano due sono in funzione e...

Sulla vetta del Monte Fuji per le vittime di Fukushima

Blog di Alessio, attivista di Greenpeace | 28 febbraio, 2012 1 commento

Questa mattina siamo saliti fino al cratere del Monte Fuji. La nostra spedizione internazionale composta da 11 attivisti-alpinisti provenienti da 11 paesi diversi è partita all'alba e ha raggiunto la vetta intorno a mezzogiorno. Questo...

Fukushima. La bugia di Tepco

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 16 dicembre, 2011 1 commento

L’annuncio dei funzionari di Tepco e del governo giapponese di aver raggiunto lo stato di “arresto a freddo” dei reattori della centrale nucleare di Fukushima Daiichi è un’informazione fuorviante. Non può esserci “arresto a freddo” se...

40 anni di Greenpeace

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace | 15 settembre, 2011

Oggi festeggiamo 40 anni di campagne, di impegno e di vittorie. Ma quando siamo nati, con quell'azione partita il 15 settembre 1971, non filò tutto liscio. I nostri fondatori salparono sul peschereccio Phyllis Cormack alla volta di...

A un passo dal Quorum

Blog di Salvatore Barbera, campaigner Nucleare | 12 giugno, 2011 8 commenti

Sono le sei del pomeriggio di domenica 12 giugno, un giorno che – nelle ultime settimane - sembrava non dovesse arrivare mai. E invece ci siamo svegliati stamattina con i primi risultati di affluenza alle urne, risultati a due cifre...

I risultati parlano chiaro

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 26 maggio, 2011 4 commenti

Sono arrivati i risultati definitivi della nostra spedizione a Fukushima . Purtroppo, come suggerivano le analisi preliminari condotte a bordo della Rainbow Warrior, la contaminazione è preoccupante: alcuni campioni raggiungono...

Sulla Rainbow Warrior incontro Junichi

Blog di Giorgia Monti, resp. campagna Mare | 11 maggio, 2011 2 commenti

Per chi lavora come me sulla campagna Mare incontrare Junichi Sato, direttore esecutivo di Greenpeace Giappone, è un onore. Domenica, mentre eravamo ancorati al largo di Yokohama, Junichi è salito a bordo della Rainbow Warrior e ho...

1 - 10 di 24 risultati.

Categorie