#NonFossilizziamoci

Non è un Paese per fossili

Svendere l’Italia ai petrolieri è una scelta energetica vecchia di un secolo che al benessere di molti preferisce gli interessi di pochi. Noi non ci stiamo. FIRMA ORA anche tu!


Multinazionali energetiche e governi ci raccontano che carbone, petrolio, gas e nucleare sono necessari e sicuri, ma la verità è una sola: provocano guerre, inquinamento, malattie e una moltitudine di costi per i cittadini. Basta, è giunto il momento di voltare le spalle alle fonti fossili! Come cittadini è nostro diritto e dovere chiedere per l'Italia e l'Europa un futuro pulito e sicuro.

Unisciti a noi, firma la Dichiarazione di Indipendenza dalle fonti fossili: esistono energie che sono rinnovabili, efficienti, accessibili a tutti e senza effetti collaterali per l'uomo e l'ambiente.

Facciamo capire ai politici e alle aziende che non possono giocare con il nostro futuro e che l'energia verde è l'unica che vogliamo.

Firma ora, chiedi all'Europa di scegliere la strada dell'energia rinnovabile e dell'efficienza energetica.

Firma ora la Dichiarazione di Indipendenza dalle fonti fossili, chiedi un futuro pulito e sicuro per l'uomo e per l'ambiente.

Non lasciamoli decidere da soli

Nei prossimi sei mesi i nostri politici e le grandi aziende energetiche decideranno come sarà il futuro della nostra energia. Non lasciamoglielo fare alle nostre spalle. Scopri a che punto siamo e cosa succederà. Facciamo sentire la nostra voce.


Eventi in primo piano

{{ event.title }}

Firma ora la Dichiarazione di Indipendenza dalle fonti fossili, chiedi un futuro pulito e sicuro per l'uomo e per l'ambiente.

Dettaglio evento | PRIMO PIANO

{{ selectedTimelineItem.title }}

{{ selectedTimelineItem.boxTitle }}

{{ selectedTimelineItem.boxBody }}

Firma ora la Dichiarazione di Indipendenza dalle fonti fossili, chiedi un futuro pulito e sicuro per l'uomo e per l'ambiente.

LA RAINBOW WARRIOR IN ITALIA

Mentre il nostro governo pensa a sbloccare le trivelle…la Rainbow Warrior rientra in Italia per dire a tutti che il futuro che vogliamo è rinnovabile!

Ha navigato in lungo e in largo…e ora la Guerriera dell'Arcobaleno torna nel nostro Paese, partendo dalla Sicilia, per denunciare la follia delle trivellazioni offshore e incontrare le comunità minacciate da questi progetti.

Non ci arrendiamo facilmente, e men che mai quando portiamo il messaggio di migliaia e migliaia di persone che non vogliono più trivelle e centrali a carbone nel loro orizzonte.

Scopri le tappe per visitare gratuitamente il veliero di Greenpeace. Puoi portare chi vuoi e non occorre prenotare.

NAPOLI

22 ottobre dalle 15 alle 19
23 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19

Location ormeggio: Porto Sannazzaro di Mergellina

SIRACUSA

18 ottobre dalle 14 alle 19
19 ottobre dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18

Location ormeggio: Molo 5 del porto di Siracusa

LICATA

11 ottobre dalle 12 alle 13 e dalle 14 alle 19
12 ottobre dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18

Location ormeggio: Porto commerciale, banchina di levante

BRINDISI

2 Agosto dalle 11 alle 20
3 Agosto dalle 10 alle 18

Location ormeggio: Banchina centrale - Viale Regina Margherita (vicino Piazza Vittorio Emanuele II)

VENEZIA

28 Luglio dalle 12 alle 21

Location ormeggio: Riva dei sette Martiri

CAPODISTRIA / KOPER (SLO)

25 Luglio dalle 15 alle 19
26 Luglio dalle 10 alle 18

Location ormeggio: Porto di Koper: Cruise terminal - Indirizzo: Kopališko Nabrežje

PALERMO

5 Luglio dalle 14 alle 20
6 Luglio dalle 10 alle 20

Location ormeggio: Banchina Pontone - terminal container c/o porto commerciale di Palermo (ingresso da molo santa Lucia)

CIVITAVECCHIA

2 luglio dalle 12 alle 20

Location ormeggio: Porto di Civitavecchia - Molo 7

GENOVA

28 Giugno dalle 11 alle 20
29 Giugno dalle 10 alle 18

Location ormeggio: Molo vecchio crociere

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE SONO VENUTI A TROVARCI DURANTE GLI OPEN BOAT

×

Dichiarazione d'indipendenza energetica dalle fonti fossili

Noi cittadini liberi in Europa, con questa petizione globale, nel nome e per l'autorità degli abitanti presenti e futuri del Pianeta, dichiariamo:

  1. che le fonti energetiche sono, e per diritto devono essere, pulite, rinnovabili, diffuse e a disposizione di tutti; che esse devono altresì essere libere da carbonio (CO2) e da impatti sull'ambiente e la salute,
  2. che il petrolio rischia di distruggere luoghi unici come il Mediterraneo e l'Artico, che lo shale gas è portatore di pericoli e non di benefici per i cittadini, che il carbone è causa di morti e disastri ambientali;
  3. che ogni legame tra produzione di energia ed estrazione di combustibili fossili deve essere progressivamente ridotto, e le nuovi fonti, in quanto libere e indipendenti, devono essere privilegiate, con massima attenzione per l'energia proveniente in maniera naturale da sole, vento, acqua, mare, calore del suolo.
  4. che l'efficienza energetica può ridurre in modo significativo, in tempi brevi e con vantaggi economici, la richiesta di energia e che dunque è da perseguire in ogni campo;
E in appoggio a questa dichiarazione, con l'obiettivo di proteggere questo Pianeta dai cambiamenti climatici per le generazioni presenti e future, chiediamo ai nostri politici di trovare accordi globali per la salvaguardia del clima e di fare in modo che l'energia europea venga per il 45% da fonti rinnovabili e pulite entro il 2030.